FashionModa

I segreti che uno slip nasconde

posted by ady 10 marzo 2011 28 Comments

Non c’è nulla di più intimo del proprio cassetto della biancheria. Tu frugami nell’anima se vuoi, ma stai alla larga dalle mie mutande. Di seta, di microfibra, di pizzo, di cotone, perizoma, brasiliano, o il classico slip, quello che uso quando vado dal medico, tu dimmi cosa c’è di più intimo.
E i reggiseni? A balconcino, a triangolo, e quelli imbottiti, con tripla spugnetta… morirei se qualcuno li vedesse.
Ed è per questo che non metto mai la mia biancheria stesa al sole. Sul termosifone, appesa alla maniglia della porta, attaccata ad una applique, ovunque purchè sia al sicuro, al riparo da sguardi indiscreti.

Quando vedo la fila di mutandoni vagamente rosati della Signora Caterina, provo un pizzico di imbarazzo per lei, è ormai anziana, ma l’intimo nasconde sempre qualche segreto, le mutandine con la pancierina incorporata, per esempio, non sapevo che esistessero.
Qualche giorno fa, sopra il cofano della mia auto, parcheggiata proprio sotto il balcone della Signora Caterina, trovo un perizoma di latex nero. Urca, penso, ma questa roba quì alla Caterina non sarebbe entrata nemmeno 30 anni fa. Lo sollevo servendomi di un ramoscello, e lo poggio sul davanzale del suo balcone. Quando rientro lo slip è sparito.Dimentico l’accaduto fin quando qualche mattina dopo uscendo di casa incrocio un giovane alto e snello che esce dalla casa della mia anziana vicina. Lui corre frettolosamente per le scale a testa bassa, mentre la signora Caterina mi intrattiene con qualche chiacchiera: “Lo sapeva, signora, che mio nipote è venuto ad abitare con me? È un sant’uomo, frequenta il seminario”.

immagini via Sarah Klassen

You may also like

28 Comments

michela {maison} 10 marzo 2011 at 5:53 pm

Hai capito quel sant’uomo del nipote della signora Caterina…
Io la biancheria la stendo al sole, al filo che abbiamo in giardino, in comune con mia suocera… tiè!

Reply
chiara 10 marzo 2011 at 5:54 pm

ah ah ah davvero un racconto spassoso!!! via la signora Caterina!!!

Reply
Brunhilde 10 marzo 2011 at 6:24 pm

Ah, ah, ah!!
Ecco, io sarei pure stufa di mettermi la biancheria da mucca..

Reply
Raffaella 10 marzo 2011 at 9:16 pm

Ah ah… meno male che frequenta il seminario!

Reply
Eva 10 marzo 2011 at 9:27 pm

Continuo ad immaginarmi la scena del ramoscello… e a ridere!
Fantastica Ady, sei sempre così pungentemente descrittiva!
In effetti… mi mancavano i tuoi racconti!

Reply
petrolio 10 marzo 2011 at 9:57 pm

Ma che si combina in seminario! :)))

Reply
H Rija 10 marzo 2011 at 10:23 pm

You have a great blog and I wondering if you want to follow each other

My Lyfe ; My Story

Reply
Norah 10 marzo 2011 at 11:37 pm

geniale come sempre!!:) stavolta anche col finale ironico!ahahahahha
Un bacione
Norah

Reply
giardigno65 11 marzo 2011 at 7:11 am

com’è formativo il seminario …

Reply
Blog Surfer 11 marzo 2011 at 7:49 am

io invece contiuerei a sospettare della Signora Caterina …

Reply
Le petite blonde 11 marzo 2011 at 8:28 am

“Lo sapeva, signora, che mio nipote è venuto ad abitare con me?E’ un sant’uomo, frequenta il seminario”.n sant’uomo, frequenta il seminario”.)))))))))Bravo!

Reply
Giovanna&Roberta 11 marzo 2011 at 10:20 am

c’è una signora Caterina in ogni buon condominio che si rispetti! la mia si chiama con un’altro nome.. ma insomma la pasta è quella! ti dirò di più, la peggior visione è il figlio ormai di 36 anni, che vive da solo.. ma porta la biancheria dalla mammina a lavare, e lei la sfoggia con tanto orgoglio.. boxer orribili, con fantasie disastrose che lui crederà così sexy! meglio la signora Caterina con il nipote!

Reply
Giovanna&Roberta 11 marzo 2011 at 10:20 am

c’è una signora Caterina in ogni buon condominio che si rispetti! la mia si chiama con un’altro nome.. ma insomma la pasta è quella! ti dirò di più, la peggior visione è il figlio ormai di 36 anni, che vive da solo.. ma porta la biancheria dalla mammina a lavare, e lei la sfoggia con tanto orgoglio.. boxer orribili, con fantasie disastrose che lui crederà così sexy! meglio la signora Caterina con il nipote!

Reply
Navigo a Vista 11 marzo 2011 at 10:33 am

Adoro la culotte del primo scatto, quella tutta a sinistra.

Per la signora Caterina… mi sa che il nipote le nasconde qualcosina….

Comunque la vocazione è sempre vocazione, verso qualsiasi cosa sia rivolta…

Reply
♪ Cecilia ♫ 11 marzo 2011 at 3:48 pm

Ady ma io adoro il tuo blog, ormai ne sono dipendente!!!!!!!!!!!

Reply
Riviera Brides 11 marzo 2011 at 5:26 pm

Inaspettato finale. Grande Ady.
Un bacio e buon we
http://www.rivierabrides.com/

Reply
clau 11 marzo 2011 at 6:57 pm

ahahahahah mi piace molto queste storia!!!La signora Caterina userà pure le pancerine ma il nipote ha gusti decisamente più moderni!Bravissima!
Baci

Reply
Laura 12 marzo 2011 at 8:20 am

Questa e’la conferma di un mio sempiterno pensiero: i sant’uomini sono i migliori..
Eh beh..
Ciao tesoro,buon weeknd e saluta la Caterina per me!
Laura@RicevereconStile

Reply
Giulia 12 marzo 2011 at 10:51 am

ahahahah grande!!!!! grazie mille per il tuo commento 🙂
un bacionee

http://fashion-whatelse.blogspot.com/

Reply
Antonia 12 marzo 2011 at 5:28 pm

Ahahahahahahaha, hai capito il seminarista 😀

Un sorriso. Buon fine settimana. Antonia.

Reply
Al 13 marzo 2011 at 3:36 pm

ahahahahahaha troppo divertente!

E che ricordi d’Italia: il bucato steso alla finestra (e che rigorosamente cade nel balcone di sotto…), le zie Caterine nazionali, i santi ma non troppo… ahhh…

😀

Al

-The Red Dot-

Reply
Pupottina 14 marzo 2011 at 12:27 pm

come?
frequenta il seminario in perizoma nero?
wow!!! ahahahahahah
quante cose si nascondono ….
buon proseguimento cara e stupenda amica…
anche io sono gelosissima del mio intimo .

Reply
L'armadio del delitto 14 marzo 2011 at 5:09 pm

Anch’io stendo la biancheria dentro casa (all’epoca dei coinquilini e della stanza di 7 metri2 era complicato).

Reply
Francesca C 15 marzo 2011 at 11:35 pm

ahahaha

Reply
Sara 16 marzo 2011 at 8:11 pm

Ho fatto acquisti impegnativi, ora sono in fase “lacrime di coccodrillo”! mi sono imbattuta in un negozio che, in via del tutto eccezionale, offriva biancheria di gran classe ad un prezzo legittimo e quindi sarebbe stato assolutamente un peccato non approfittane…

Reply
Rely 17 marzo 2011 at 7:40 pm

ehehehe proprio un sant’uomo O_o
Concordo…anch’io preferisco stendere all’interno la biancheria 😀

Reply
Courtney 22 marzo 2011 at 5:11 pm

Ho sempre sospettato che i seminari fossero la copertura perfetta di un night club!

Reply
stpalermo 30 marzo 2011 at 5:39 pm

….io col reggiseno steso ho sempre collezionato brutte figure!!! Purtroppo ho il “vizietto” di modificarli, stringerli, accorciare le spalline fino a renderli impresentabili…forse anche per questo non ho mai ceduto ad avventurette galanti…mi devono prima conoscere bene…soltanto dopo posso dir loro la verità!!

Reply

Leave a Comment