CucinaFood and eventsRistoranti

Soul Burgers, lo street food campano di alta qualità

posted by ady 22 maggio 2017 1 Comment

Se dico pane ottenuto solo da lievito madre, farine pregiate, carni di prima scelta e abbinamenti esclusivi, dico panino gourmet?
Anche no, risponde Ettore Vivo, ideatore di Soul Burgers, farmacista di professione e chef per passione, uno che della moda del gourmet se ne è fatto una ragione ma che continua a predicare anche la teoria dello street food campano di alta qualità e della cucina verace.

Il soul food, oggi richiestissimo, figlio della tradizione afro-americana non è solo cibo, è pensiero, arte, storia, sentimento, musica e spiritualità.

E siccome di chimica Ettore se ne intende, sa mettere assieme gli ingredienti della tradizione con una virata verso l’insolito che consente al palato di frizzare fin dal primo morso.

Mi piace il cibo di strada, esattamente quanto quello servito in una tavola con mise en place impeccabile, la scelta tra l’uno e l’altro non è mai dettata esclusivamente dal tempo, ma dallo stato d’animo e dal contesto, ed io che lancio sempre un’occhiata anche allo stile, considero un valore aggiunto il Food Truck azzurro, un Valkswagen T2 del 1975, che richiama subito atmosfere hippy anni settanta, e quella voglia di libertà che in una sera d’estate ti fa desiderare soltanto di addentare una polpetta al ragù borbonico e bere una birretta all’angolo di una via, e dove attenzione maniacale è riservata alle norme igieniche e alla pulizia. Insomma cibo da strada ma servito con guanti gialli!

Per questo mi piace la filosofia che c’è dietro questo progetto appena nato ma che ha già fatto sentire a tutti il primo vagito.

Vi capiterà di incontrare il furgone azzurro nelle vostre sere d’estate, in Campania o in giro per lo stivale e sicuramente lo riconoscerete non già perché ve ne ho parlato, ma per l’odore di lievito madre di quel pane soffice come un cuscino, dentro il quale potrete trovare sorprese infinite, io ad esempio nel mio ho trovato un hamburger di maialino con ananas caramellato, misticanza e gorgonzola!

E mi è piaciuto così tanto che voglio pensare che sia stato creato proprio assecondando i miei gusti e l’attenzione che mi piace sia riservata alle eccellenze.

You may also like

1 Comment

Mahee Ferlini 28 maggio 2017 at 3:13 am

Fantastico, da provare!

Reply

Leave a Comment