Décolleté con i calzini da uomo, che male c’è?

décolleté con i calzini da uomo
décolleté con i calzini da uomo
décolleté con i calzini da uomo

Non so voi ma io torno sempre dalle vacanze con una irrefrenabile voglia di cambiamento, e le décolleté con i calzini da uomo sono diventate un chiodo fisso.

Mi piace rinnovarmi, che male c’è? Raccogliere ispirazioni in giro per il mondo e mettermele semplicemente addosso. Da ragazzina tornai dalla Spagna con una valigia piena di ventagli convinta che sarebbero stati l’emblema del mio nuovo look, poi vidi Karl Lagerfeld è cambiai idea 😉

Quando tornai in treno dall’Olanda con gli zoccoli di legno ero davvero convinta che nessuno sarebbe riuscito a sfilarmeli dai piedi, ma finirono dapprima appesi ad una parete e poi in cantina.

La quotidianità, come un parassita silente mi ha sempre fatto rientrare nei ranghi. Il desiderio di cambiare look si rattrappisce come un calzino di lana lavato ad alte temperature, man mano che l’abbronzatura si trasferisce dal mio viso al cappuccio dell’accappatoio.

Ma quest’anno sono una donna diversa, quest’anno darò nuove chance al mio look. Quest’anno indosserò le scarpe coi calzini. Le décolleté con i calzini da uomo, o anche i sandali con il tacco a stiletto, se preferite, mi intrigano indossate così. Calzettoni doppi, magari a coste larghe che sbucano dalle scarpe più sofisticate. Avrò il coraggio di indossare le décolleté coi calzini di mio marito, quelli spessi due dita di lana caprina, quelli da montagna che giacciono indisturbati sul fondo del cassetto.

Indossare le scarpe iperfemminili come sandali o stiletto con dentro i calzettoni è una moda che si è fatta strada col tempo e che ci piace consigliarvi per alleggerire look un po’ troppo elegante, perchè la moda è un gioco, e ogni tanto abbiamo bisogno di mixare, anche con accesssori rubati al guardaroba maschile.

Mi sembrano perfette sotto pantaloni alla caviglia o sotto abitini castigati. Un tubino nero, un paio di scarpe da donna con i calzini da uomo e il gioco della moda è fatto. Cosa ne dite?

 

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter