Una gamba a pois




Con il post di oggi si conclude la mia trilogia sulle calze. La mia opera su quest’intrigante indumento femminile e soprattutto i vostri commenti mi hanno arricchito come blogger ma soprattutto come donna. Adesso so che una calza vale più dell’intero sacco di babbo natale, che un paio di calze possono far sentire una donna ‘vestita’ ancor prima di indossare la gonna. La calza nasconde le imperfezioni, ritarda l’appuntamento con la ceretta; e in quei trenta secondi che impieghiamo a sfilarcele prima di infilarci sotto le lenzuola, possono accadere cose magiche, si accende il desiderio si illumina la fantasia.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter