Castano naturale

Castano Naturale
Everything fabulous
castano naturale
Style me pretty
castano naturale
Everything fabulous

Eccetto i miei acquisti selvaggi, c’è solo una cosa che nascondo a mio marito, che il mio castano di naturale ha solo il nome della nunacè che utilizzo per tingere i capelli.
Da quando ho visto spuntare il primo capello bianco e l’ho estirpato come fosse gramigna, ho tenuto per me il segreto.
La colorazione la faccio dal coiffeur, ogni due settimane.
Ci vado generalmente il martedì, nel primo pomeriggio e ci resto per almeno 3 ore, perché

affinché l’effetto sia davvero naturale mille sono gli artifici.

Dalla radice alle punte, non un unico colore, ma almeno 4 gradazioni per ottenere il miglior castano naturale di sempre!
La base, si sa, va fatta di uno tono più scuro del resto della capigliatura, le estremità poi vanno schiarite ad arte, ciocca per ciocca, come fossero state sbiadite dal sole.

Da qualche tempo, però, mio marito nutre qualche sospetto; lo vedo che mi guarda con occhio furbo. Quando faccio rientro, mi si avvicina, si lascia scivolare tra le dita qualche ciocca dei mie capelli.  A volte, cagionandomi immensa inquietudine, li annusa.

Così prima di rientrare in casa, mi arruffò un po’ la chioma, la spettino, faccio in modo che non sembri troppo artefatta.
Ma proprio ieri al mio rientro lui mi fa:
“Proprio bello il tuo colore di capelli, sai?”
Incespico, arrossisco, ma lui continua:
“Dove sei stata tutto questo tempo?”
Mi sento con le spalle al muro, taccio.
“Dimmi la verità, hai un altro?”
Tiro un sospiro di sollievo.
Ci sono cose che le donne non dicono, ma gli uomini non sapranno mai quali sono, meglio che pensi che ho una lieason che sappia che il mio castano naturale non è poi così naturale.
Ma per chi non voglia cagionare sospetti comunque infondati e voglia risparmiare le tre ore di tempo spese dal parrucchiere, ecco alcuni conisgli su come farli a casa.

Acquistare tre flaconi di colore diverso, il castano chiaro (da riservare alla ricrescita), il biondo scuro per il resto della capigliatura escluse le punte, il biondo chiarissimo da stendere su alcune ciocche risparmiate ai colori più scuri e sulle punte.
Procuratevi anche tre ciotoline diverse, in modo da non miscelare l’intero contenuto di ogni flacone, ma solo la quantità necessaria di ogni nuance. Potrete richiudere il resto e utilizzarlo la volta seguente. Non eseguite l’operazione ogni settimana per tutelare i capelli e farli rimanere comuqnue sani.
Procedere in questo modo, stendere la porzione di castano chiaro miscelato sulle radici, lungo la ricrescita.
Procedere sulle lunghezze con il biondo chiaro, potrete dividere la chioma in piccole codine e trattarne solo alcune per un effetto più miscelato e natirale.
Nelle settimane in cui non tratterete la ricrescita potrete dedicarvi a schiarire alcune ciocche o solo le punte, con il colore dalla tonalità più chiara o addirittura con uno schiarente…et voilà, con immenso artificio il castano naturale è servito!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter