TravelViaggi

Foto del mese: il cimitero delle barche

posted by eva 6 Marzo 2011 19 Comments


Ogni anno, quando vado a Lampedusa, chiedo a Raul di accompagnarmi al cimitero delle barche.

Il cimitero delle barche si trova al centro dell’isola ed è un luogo che non è visitato, nè forse conosciuto, dal turismo di massa.
Ci siamo capitati per caso quattro anni fa, abbiamo spento il motorino e siamo rimasti ammutoliti per moltissimi minuti, sotto il sole cocente e con il casco in mano.

Al cimitero delle barche vengono accatastate tutte le imbarcazioni che hanno attraversato il Mediterraneo, troppo clandestine, troppo lente, troppo pesanti e troppo colorate.

È un luogo intimo, dove i colori sgarcianti del rosso, dell’azzurro e del giallo mascherano quelli più cupi, come il marrone dell’aria grave, il nero pece della paura e il grigio fumo delle aspettative tradite e delle speranze disilluse.

È un luogo che amo molto, che ho sempre trovato toccante nella sua dignitosa miseria e nel suo religioso silenzio.

È un luogo a cui penso spesso in questi giorni, quando leggo il quotidiano.

È un luogo che quest’anno, a fine maggio, troverò molto più affollato dello scorso giugno. Purtroppo.

You may also like

19 Comments

Jules Bonnot 6 Marzo 2011 at 8:19 pm

(vive zampe all’aria) bellissimo post

Reply
cosimo 6 Marzo 2011 at 8:22 pm

Eva ciao!!
Conosco quei colori di quelle carrette del mare. Mi riportano agli arrivi degli albanesi in provincia di Bari. E mi riportano don Tonino Bello tra di loro!!
Grazie per quello che mi hai fatto rivivere!
Buon inizio settimana!

Reply
Raffaella 6 Marzo 2011 at 8:35 pm

Luogo particolare che conserva una sua malinconica poesia…

Reply
Claudia 6 Marzo 2011 at 8:36 pm

dev’essere veramente toccante.

Reply
Alligatore 6 Marzo 2011 at 8:37 pm

La Storia che si intereccia con le storie. I colori e il colore. Dovrebbe diventare un museo a futura memoria.

Reply
tiziana 6 Marzo 2011 at 8:50 pm

Bella la foto, quante storie avranno da raccontare.

Reply
Sara 6 Marzo 2011 at 11:36 pm

Un luogo fantastico ed inquietante al tempo stesso! Bravissima!

Reply
VerdeMenta 7 Marzo 2011 at 12:19 am

Bel post, sai usare bene le parole.

Reply
"bear's house" 7 Marzo 2011 at 12:49 am

TESORAAAAA…

Cara…la foto è bellissima…

I colori, se non fosse perchè tutto è accatastato non darebbero la sensazione di un ricovero.

Il “ciano”. Uno dei colori primari.

Da “primario” campeggia…fa padrone di se per lucentezza e luminosità, la stessa che ha questa foto…bella ma malinconica.

Come sempre un richiamo, il tuo post è un invito alla riflessione.

Bacini e buona settimana! ;o) Ciao…NI

Reply
Colores 7 Marzo 2011 at 8:32 am

Triste questo cimitero delle barche!!! ED É vero questo post invita alla riflessione ! é non é affatto facile!da anni sogno di andare a Lampedusa!BACIONE

Reply
Lisa 7 Marzo 2011 at 9:06 am

Mi hai fatto venire i brividi.

Reply
Antonia 7 Marzo 2011 at 10:22 am

… bellissimo post, Eva. Toccante davvero.

Un sorriso. Buon inizio settimana.

Antonia.

Reply
Eva 7 Marzo 2011 at 10:28 am

Che bello questo post Eva…

Reply
Blog Surfer 7 Marzo 2011 at 11:06 am

ne vidi uno simile in uno dei miei viaggi … era diventato la casa di molti granchi e uccelli .. dava il senso della decadenza e malinconia…

Reply
lisa signorini 7 Marzo 2011 at 3:29 pm

triste armonia…
buon lunedì

http://www.thecurlylady.blogspot.com

Reply
Inneres Auge 7 Marzo 2011 at 5:12 pm

Qualche sera fa ho visto un servizio in cui mostravano un barcone fermo in mezzo al mare con 200 perspone (e ne poteva contenere 40).

Reply
Audrey 7 Marzo 2011 at 6:03 pm

Questa foto e queste post sono stupendi.
Mi hai davevro emozionato. se mai tornerò in quelle zone mi piacerebbe moltissimo vedere questo posto.

https://audreyinwonderland-audrey.blogspot.com/

Reply
Cinthia 16 Marzo 2011 at 5:21 am

Mi piace…fatto tu la foto?…Bene, bene, mi piacerebbe farne qualcuna in questo luogo…

Reply
eziozerziani 20 Aprile 2011 at 11:09 am

…caos ordinato..una foto molto bella ed il tuo commento la impreziosisce!
Ermanno

Reply

Leave a Comment