Nata con i jeans

Ci sono momenti in cui ho bisogno di una cosa soltanto, tutto il resto è superfluo o quantomeno relativo.
Alle sette del mattino, solo di un caffè.
Al rientro a casa, solo del sorriso dei miei bambini.
La domenica mattina, solo di un’ora di sonno in più.
Quando sono in ritardo, solo di un taxi.
Prima di addormentarmi, solo di una pagina di un libro.
In metropolitana, solo di una copia di Vanity Fair.
Per sentirmi me stessa, solo di un paio di jeans.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter