Lanciando chewingum alle stelle

E’ costellato di occasioni questo cielo, e a noi non resta altro che colpirle, lanciando chewingum alle stelle con forza, con precisione, a volte con ostinazione.

Ho visto occasioni che brillavano a Est, troppo lontane, distanti perché le cogliessi al volo, le ho perse perché avevo radici profonde, doppio giro di cordone ombelicale intorno al collo.
Altre sfuggite prima che trovassi il coraggio di osare, apparse e sparite nello spazio di un battito di ciglia.
Mi sono imbattuta nelle rare occasioni, rivelatesi così lucenti da lasciarmi abbagliata, stranita, ammutolita, ed ho imparato che le buone occasioni bisogna saperle aspettare, come una bambina che aspetta la magia della notte affacciata alla finestra. E allora naso in su, occhi spalancati benché assopiti e stanchi, e gomma da masticare gusto fragola pronta per colpire. Soffio forte verso quella nuvola dispettosa, sperando di vedere la mia stella cadente. Qualcuno deve avermi raccontato che non è sempre quella più luminosa ma che la sua scia farà ricredere quanti in lei non avevano riposto nemmeno una speranza, la minima considerazione. Grazia.it è la mia buona occasione. Mi sono persino agghindata, sperando di farle una bella impressione. Satin rosso ciliegia mi scivola lungo i fianchi, suole e rossetto in tinta, cuore ton sur ton, è il mio abito più bello; l’ho preso tempo fa e se ne stava buono buono ad aspettare, perché alle donne non manca mai un vestito ma solo l’occasione per poterlo sfoggiare.per votarmi clicca quì e schiacciami il cuore!

immagini via: jadoresimone.tumblr.com

 

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter