Zigzagare




Una licenza poetica, un lampo di genio a centro pagina. Un aeroplanino di carta venuto fuori da un pentagramma. Lo scarabocchio di un bambino. La mia incapacità a farne andare una dritta.

Zigzagare è da sempre la mia più grande capacità. Ripetermi, in sequenze sempre identiche che a me appaiono ogni volta differenti. Rompere le righe e non riuscire mai a ricomporle, capirne i meccanismi e riprodurli a proprio modo, sempre, soprattutto nella moda.

 

 

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter