BeautyFashion

“Con il nastro rosa”

posted by eva 29 Agosto 2013 12 Comments

1def

2def

3def

4def

Alcune canzoni ti si annodano in testa senza premeditazione / così / una mattina / prima di uscire di casa / e sono capaci di legarti ad un pensiero / anche per un giorno intero.
Tipo quella canzone di Battisti.

Non hai idea di come abbiano fatto a sbucarti fuori all’improvviso, proprio alla pari di certi pezzi di raso in libera uscita da ceste caotiche, notati d’angoli d’occhi assonnati e subito sfilati, stiracchiati e tra due ciuffi riadattati.

Reggono fino a sera, quei nastri.
Te li ricanticchi a pranzo / per sentire se ancora ci sono / e te li senti fissi / a strizzar tempie / anche con lieve imbarazzo / perché non sempre sono consoni a tutte le situazioni / seppure / spesso portatori / di piacevoli sensazioni.

E ti domandi – ancora – come facciano. Come facciano a condurre la melodia, il suono impalpabile dell’eleganza, allo stesso modo di quando un’audiocassetta si srotolava e rimanevi incanatata, magari appena un attimo, a chiederti come fosse possibile che fredda plastica sottile riuscisse a contenere la Musica.

5def

6def

7def

8def

Immagini da:
Modern Girls & Old Fashioned Men
Fallon Elizabeth
Fox on the run
Lavender Fresh
Take a Leap of Faith

You may also like

12 Comments

Alice 29 Agosto 2013 at 7:44 am

Chissà che sarà di noi… Lo scopriremo solo vivendo…

Reply
C. 29 Agosto 2013 at 8:39 am

Ancora tu? Perché sai sempre come far risalire dal profondo antichi ricordi incoperchiati e sepolti? Quale intuizione ipersensibile ti fa sempre toccare le corde/nervi giuste? Mai messi nastri rosa, ma il resto… Sei magia! 😉

Reply
sfiziesfarzimoda.blogspot.com 29 Agosto 2013 at 11:01 am

Mi ricordo bene i dolori alle tempie di quei fiocchi fatti dalla mia mamma con nastri rosa, celeste, rosso, stretti, così stretti, perfetti(coda di cavallo) da rimanere intatti da un giorno all’altro….e che belle le audiocassette infilate nella mia radio rosa confetto.Un bacione amiche. Marcella

Reply
LaBibu 29 Agosto 2013 at 1:56 pm

questo abbinamento è bellissimo, ma siete geniali!!!

Reply
L' Alligatore 29 Agosto 2013 at 10:00 pm

Io mi ricordo quei nastri (quante cassettine mi facevo, da ascoltare in auto). Adorabili anche i nastri per le vostre chiome (o anche per le nostre, ad averle belle forti …).

Reply
Lilli 29 Agosto 2013 at 10:19 pm

ME lo chiedevo sempre da bambina come facesse quel nastro a riprodurre la musica e giocavo sempre a srotolarlo e riannodarlo con la matita:) Un bacione Eva!

Reply
Mariette's Back to Basics 30 Agosto 2013 at 2:25 am

Cara Ady,
Perchè Amsterdam… la stessa sera che anch’io sto pensando da Amsterdam. Sono andato hoy, 30 anni fa, d’Amsterdam in Estati Uniti!
Baci,
Mariette

Reply
LaCrilla 30 Agosto 2013 at 3:40 am

Battisti….ci sono cresciuta, praticamente ha accompagnato tutte le giornate della mia infanzia e oltre! Come al solito ti faccio i miei complimenti…anche per le foto: stupende!

Reply
kylie 30 Agosto 2013 at 5:04 am

Le cassette! Quasi me le sono dimenticate.

Bacio

Reply
Sara 1 Settembre 2013 at 3:12 pm

Corro a procurarmi un nastro!

Reply
Bri 1 Settembre 2013 at 4:14 pm

parole e immagini che, in questo post più che in altri, sono musica. e io adoro.

Reply
antonio 2 Settembre 2013 at 9:11 am

lo scopriremo solo vivendo ?

Reply

Leave a Comment