FashionModa

Perlage

posted by eva e ady 19 Settembre 2013 11 Comments


17ba5df0e3638dcfcd2a939919a19bef copia
4

3

2

1

Per chi sa distinguere il valore dal prezzo, le tradizioni dalle abitudini.
Per chi conosce il vento frizzante che soffia tra i vitigni in settembre, il sottile vociare che spira dinanzi a una donna che indossa un filo di perle.
Quando l’aria rinfresca, le ore più calde hanno abbandonato la giornata è tempo di vendemmia.
È tempo di adagiare acini opalescenti intorno al collo di una giovane sposa, di ornarle i lobi con il riflesso ormai maturo della luna piena.
Perle tramandate o da tramandare scegliendole qui.

Perché le tradizioni hanno sempre un inizio, come quando si impiantano i primi filari di vite e si sogna ad occhi aperti il profumo del mosto, come quando si acquistano un paio di orecchini di perle e si indugia con il pensiero al giorno in cui una bambina ci chiederà impaziente di poterli indossare.
Mesenso si affida alle coltivazioni delle migliori perle, d’acqua dolce o salata, provenienti da Akoya, Tahiti o dai mari del sud, le seleziona, le sceglie come se fossero grappoli maturi tagliati dai tralci e adagiati in capienti cesti fino a riempirli, fino a creare gioielli di impareggiabile charme.
La moda non ha mai smesso di invocare le perle, trends di ogni stagione, richiedendo talora la freschezza di piccoli acini d’uva fragola, talaltra l’esuberanza di grossi grani di moscato.
A noi la scelta, il gusto, la misura della perla, da indossare senza riserbo, senza bisogno di un’occasione speciale, come quando si sceglie il miglior rosso da tavola, o per le occasioni più rare in cui stappiamo bianco di riserva.

uvadef

immagini via:
acompletelife.tumblr.com,
stylemepretty.com,
grapestumbler.

You may also like

11 Comments

Alice 19 Settembre 2013 at 4:24 pm

Ero bambina quando si faceva la vendemmia. Ricordo mia nonna che mi buttava nei mastelli pieni d’uva per farmela pigiare. Un momento magico che riuniva tutta la famiglia!

Reply
valeria fusco 19 Settembre 2013 at 8:19 pm

Immancabile un filo di perle, come un bicchiere di ottimo vino. Prosit.

Reply
Lilli 19 Settembre 2013 at 9:28 pm

Siete sempre molto creative ragazze, bellissima la similitudine delle perle con i chicchi d’uva. Non le indosso spesso anche se trovo siano l’ornamento più chic per una donna e che non passa mai di moda:) Un bacione e buona serata!:*

Reply
momben 19 Settembre 2013 at 11:00 pm

parole, immagini, grafica … qui tutto è sempre così raffinato, intelligente e pieno di buon gusto. mi piace qui!
momben

Reply
kylie 20 Settembre 2013 at 7:14 am

Io ne ho alcune, faccio un po’ fatica ad abbinarle, però le adoro.

Un abbraccio e buon venerdì!

Reply
sfiziesfarzimoda.blogspot.com 20 Settembre 2013 at 8:30 pm

Qui, nel vostro blog, ogni volta è come bere un vino d’annata e ve lo scrive una vera intenditrice…..di vino 🙂 Bacio Marcella

Reply
Fabiola 21 Settembre 2013 at 12:40 pm

Quando ho letto il titolo in effetti ho pensato subito al vino, mio nonno aveva una vigna fino a pochi anni fa… bellissimo post come sempre!
Fabiola

wildflower girl
Facebook page

Reply
LaCrilla 22 Settembre 2013 at 6:09 pm

Amo le perle, le ho vere e finte le mescolo tutte insieme indiscriminatamente, le trovo eleganti e femminili come nessun gioiello mai.
baci a tutte e due!

Reply
sonia 23 Settembre 2013 at 9:15 am

L’accostamento è perfetto, ci si puo’ ubriacare di perle e d’uva…., bacione!

Reply
Lieta 30 Settembre 2013 at 2:45 pm

Che meraviglia queste perle…….e che bello il tuo blog,complimenti!!!
Ciao Lieta

Reply

Leave a Comment