Credevo fosse estate invece era l’autunno

dolce e gabbana copiaprada copiamarni 1emilio pucci copiagucci copia

Per completezza di esposizione vi chiarirò fin da subito che la Milano fashion week l’ho vista sul divano davanti alla televisione.

Ho atteso col fiato sospeso che le falcate delle modelle giungessero in primo piano per valutare ogni dettaglio. Non ero immersa nella magia del fashion show, ma vi assicuro che la mia soglia d’attenzione è stata altissima, sono ricorsa persino al fermo immagine per essere certa di non scambiare una stampa per un ricamo, una inserto per un decoro.

Malgrado ciò ho avuto la sensazione di essere stata truffata, se non circuita quantomeno abbindolata.

Ce l’hanno messa proprio tutta i designer italiani a farmi fare la parte della blogger sfigata, anche se non sostavo “fuori” mentre “dentro” si svolgevano le sfilate.

Insomma quando finalmente avevo compreso che nel mondo della moda le stagioni vanno al contrario, ecco che mi ritrovo a vedere sulle passerelle della prossima primavera estate, capi assolutamente autunnali.

Dicono che la moda nostrana cerchi di strizzare l’occhio agli investitori russi, probabilmente a Mosca in giugno ci sta pure bene un trench in pelle o un collo in volpe…e a noi italiane che probabilmente un capo Gucci lo possiamo solo vedere sfilare in streaming sui 4 pollici del nostro cellulare, non resta che “partire”sulle quattro ruote della nostra poltrona Nominell alla volta di Parigi, augurandoci che come ormai ci avevano abituate in autunno sfili finalmente l’estate.

le immagini delle sfilate sono tratte da Vogue.it
in ordine di apparizione:
Dolce e Gabbana S/S 2015, Prada S/S 2015, Marni S/S 2015, Emilio Pucci S/S 2015, Gucci S/S 2015.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter