Così parlò Zara

3791222300_2_2_1 copia3945221712_2_4_1 copia2753230736_2_2_1 copia

Ahimè non siamo qui a porci domande sull’esistenza umana, eppure come diceva Aristotele si deve pur sempre filosofare giacchè anche per negare il senso della filosofia occorre filosofare…

Noi siamo qui piuttosto a cazzeggiare, domandandoci quale sia il miglior capospalla per questo autunno che tarda ad arrivare, non è colpa nostra dunque se qualcuno ha detto che la filosofia è anche un discorso su una scatola di cereali, e se dunque discorrere sul soprabito ideale assurge a teoria esistenziale.

Chi è dunque l’oracolo, il sommo maestro, colui che scende dalla montagna al mercato per illustrarci quale è la strada migliore, se sia più giusto investire 79,95 € per un qualunque cappottino o se osare un pellicciotto color pulcino.

Che sia Zara allora se non ci è dato aspirare a Zarathustra, ad indicarci la via della sapienza che a volte risiede laddove pensereste di trovare il nonsenso.

Fate spazio nel vostro armadio ad un soprabito di pelo sintetico, che sia colorato, neutro, falso visone o animalier e non pensiate neanche per un istante che sia una scelta stolta, perché a volte la saggezza sta nel saper dare al proprio look una vera e propria svolta.

3945222042_2_3_1 copia

I capi proposti nella’rticolo sono disponibili sul sito zara.com
Cappotto corto in pelliccia giallo
Giubbotto corto in pelliccia
Giubbotto girocollo effetto visone
Cappotto stampa leopardo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter