Blu elettrico e moda da condurre


Blu elettrico_01

Rappresentazione del colore del lampo, il blu elettrico deve essere scelto e sfilato dagli armadi così, in un baleno.
Un po’ pop, un po’ fluo, rischia sempre il cambio d’idea repentino, quello che riporta mani e intenzioni al nero che non fa pensare o al calore rassicurante del blu oltremare.

A seconda del taglio e del materiale, è il colore che per eccellenza accende uno stato d’animo in un minuto: trasmette tenace eleganza nei panni lisci di tailleur, è l’interruttore dell’esuberanza su tessuti tecnici e pionieri di sagome d’avanguardia, sprona giorni onirici se calzato in fibra leggera e trasparente.

Non è per tutte, sia chiaro; se è azzeccato per colei che tiene bene a mente il concetto di “lesto”, per la troppo disciplinata in uso e consumo può diventare affare molesto.
Va bene per la surfista, che sfiora le cose di un giorno alla velocità della luce, per l’eccentrica severa, per colei che vive sempre tutti gli istanti pur sapendo andare oltre il tempo di un momento.

È roba per donne elettriche e alla moda, che sanno fare buon uso dei picchi, dei fermi e delle frequenze, che non hanno in rubrica il numero di un elettricista e si avvalgono spesso di energie alternative.

Blu elettrico 02

Blu elettrico 03

Blu elettrico 04

Blu elettrico 05

Immagini
prima immagine: sacca Miu Miu in vitello soft calf
seconda immagine: abito lacoste, décolletés Jimmy Choo
terza immagine: sandalo zeppa Jimmy Choo, tuta Zara, orecchini Marocco by Tità Bijoux
quarta immagine: Borsa Miu Miu in nappa matelassè, makeup via Pinterest
quinta immagine: New Balance
abito Eva blu elettrico: Elisabetta Franchi

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter