HotelRistorantiTravelViaggi

Vivosa Apulia Resort – dove l’all inclusive comprende la felicità

posted by ady 28 Settembre 2017 1 Comment

Quando arrivi al Vivosa Apulia Resort in Salento, ti accorgi che il benessere è una sensazione che cominci a percepire con lo sguardo.

Il verde degli ulivi, che si staglia sul chiarore delle facciate del resort, i fiorellini che ornano le volte delle corti, il lento scorrere dell’acqua nelle piscine, l’accoglienza straordinaria di chi vi lavora e non risparmia mai un sorriso quando ti incrocia, e la sensazione di relax che comincia a fluirti dentro.

Sono stata ospite del Vivosa Resort lo scorso weekend con la mia famiglia per l’International Wellbeing meeting point in Salento ed ho compreso che quando prenotiamo una vacanza relax, spesso non sappiamo realmente ciò che cerchiamo.

Non è semplice cogliere il vero senso del benessere, perché non è sufficiente essere immersi in un luogo bello e accogliente, ma occorre che quel posto abbia l’attitudine al relax.

E quell’attitudine al Vivosa la cogli innanzitutto nei dettagli, nella linearità della struttura, nell’attenzione al particolare per arrivare ad un totale che spiazza e fa innamorare.

Nulla è fuori posto o furori luogo al Vivosa, ogni colore, ogni fiore, ogni madia in legno d’ulivo, ogni anfora che arreda una sala, tutto è perfettamente in sintonia con il luogo, perché il benessere lo percepisci dapprima con occhi.

Poi c’è la natura, che ti scompiglia lo sguardo e ti fa saltellare dall’emozione lungo la passerella che porta ad una delle spiagge più belle del Salento, quella di Ugento, dove il celeste chiarissimo del mare gioca a rimpiattino con i colori della duna antistante, con la sabbia lattescente e il verde intenso della macchia mediterranea, e ti trovi nel beato imbarazzo di chi non sa da che parte guardare.

Ed è per questo che quando scegliamo un resort con l’intenzione di focalizzarci su un solo obiettivo, il wellness, quando sfogliamo un catalogo alla ricerca di un luogo che sappia coniugare il benessere, una cucina attenta e curata e una natura così intensa da perderci il fiato, dovremmo comprendere bene che tutto questo non possiamo trovarlo di certo in luoghi impersonali, ma che un contesto per offrirti la reale sensazione di benessere deve dapprima avere personalità e saper comunicare.

Un luogo anonimo non è quello senza nome, ma quello privo di anima, e il Vivosa Apulia Resort è capace di suscitare quelle emozioni che arrivano nel profondo e creano benessere.

Sarà l’anima della Puglia che si libera dai tronchi ritorti degli ulivi, sarà la luce, quella riflessa dalla pietra leccese, o quella soffusa che alla sera illumina la struttura rendendola un luogo incantato, sarà la gentilezza di chi ti accoglie, sarà il bello che è tutto attorno, sarà il concetto di food che spazia dal cibo della tradizione di questa terra fino alla cucina vegana a cura della chef Paola di Giambattista, ma questo luogo sa davvero conciliarti con te stesso.

Nell’ambito dell’International Wellbeing ho partecipato a seminari e workshop organizzati dall’antistress Academy ed ho ricevuto una preziosa pubblicazione, l’Unique Antistress Experience a cura di Mirco Turco, con il contributo di Symon Elliott, Myra Evans e Paola Di Giambattista, che pone l’attenzione sullo stress e su come imparare a gestirlo con una serie di tecniche ed esercizi pratici aventi l’intento di farci sentire davvero amazing!!!

Sempre nell’ambito dell’Internetional Welbeing 2017, siamo stati invitati a metterci in gioco, a spalancare gli occhi sulla meraviglia che il resort offre e cercare  nuovi punti di vista e spunti creativi per le nostre fotografie per partecipare allo #zenphotocontest2017.

Gli artisti di Fabula Art Studio ci hanno guidati verso un approccio diverso alla fotografia, mostrandoci i ritratti creativi scattati agli ospiti del Vivosa durante la scorsa estate, e scattare a perdifiato fotografie negli angoli più suggestivi del resort è stata una attività divertente e formativa che ho condiviso con le mie compagne di viaggio Valeria di Pizzo, Cipria e Bouquet e Donatella di Lo stile di Artemide.

Ho dunque confermato la mia prima impressione, cioè che qui l’attenzione al relax è davvero posta in primo piano e passa anche attraverso il divertimento. Perché il benessere  inizia dagli occhi ma è al cuore che deve arrivare.

Lo yoga praticato in pineta, il tai chi nel giardino degli ulivi al mattino, la  ginnastica lifting praticata nella spa della struttura, sono solo alcune delle esperienze di relax che il Vivosa Resort offre ai propri ospiti.

E non crediate che per ritrovare la serenità si debbano lasciare a casa i bambini!

Il mio soggiorno al Vivosa non è stato compromesso affatto dalla presenza dei miei figli che si sono immediatamente ambientati trovando subito le attività ludiche che meglio si coniugavano con la loro personalità, perché il Vivosa offre agli ospiti più piccoli tutte le attenzioni necessarie a rendere il loro soggiorno davvero indimenticabile, con aree gioco e piscine dedicate, e un buffet che va incontro ai loro gusti.

Chi è dunque in cerca di una vacanza con la famiglia davvero esclusiva, che coniughi benessere e divertimento, la bellezza di una natura incontaminata e l’attenzione verso i più piccini, dovrebbe considerare di vivere una vacanza al Vivosa Resort, dove l’all inclusive comprende la felicità!



You may also like

1 Comment

Gioia Pernarella 1 Ottobre 2017 at 11:01 pm

Ma che meraviglia di posto.

https://www.loshoppingaitempidellacrisi.it/

Reply

Leave a Comment