BeautyFashion

Crema mani migliore: la scelta giusta per l’inverno

posted by eva 2 marzo 2018 2 Comments
Crema mani migliore

Con il freddo che non dà tregua da molte settimane, oggi mi preme parlare dell’importanza della crema mani migliore per l’inverno.

Prendersi cura delle mani è un dettaglio che è non è solo importante per la bellezza, perché rientra a pieno titolo tra i trattamenti di bellezza e salubrità che un beauty routine invernale non può snobbare.

Le mani sono il nostro biglietto da visita e la parte del corpo che entra in contatto con il resto del mondo prima di ogni altra e non credo esista donna che in questo periodo non ne abbia almeno una in borsetta, o sulla scrivania, o sperduta nelle tasche di qualche giacca o nel portaoggetti dell’auto.

Dipende dai gusti. Esattamente come scegliere la crema per le mani più adatta.

Infatti, a meno che voi non siate fatte di cera e abbiate residenza al Madame Tussauds, o che non indossiate guanti spessi come tagliate di angus beef dall’antivigilia di Natale, sono certa che vi sarete accorte di come siano sufficienti pochi minuti all’aria aperta per passare dalla condizione “dita di carne” a quella di “gessetti per lavagna”, cioè mani che si sgretolano e nel peggiore dei casi colorano di bianco, si increspano come sharpei (essiccato) e acquistano 6 mesi di età ad ogni uscita di casa.

Sono anche ugualmente certa che un buon 70% di voi una crema mani per l’inverno l’abbia pure comprata, magari al supermercato, tra una cena da preparare e quello stramaledetto telefono che non smette mai di suonare, e che una volta aperta e applicata con la foga di chi si trova davanti a una fonte d’acqua nel deserto si sia trovata in un pasticcio ancora più grande: quello della crema mani sbagliata.

La crema mani toppata per eccellenza è quella messa in commercio dai RIS di Parma, tanto per intenderci. Quella che non si asciugherà mai e che vi farà lasciare impronte digitali a 50 cm di distanza senza aver toccato nemmeno con il pensiero. L’olio motore delle intenzioni tattili che non osereste mai fare, ma che comunque ci pensa lei.

Nella classifica dell’orrore mani, subito dopo viene la crema mani a calco di gesso: quella che solo a spingerla fuori dal tubetto comprendi che è malta mancata e che, appena appoggiata sul palmo, dovrai chiedere un giorno di ferie per spalmare e poter rivedere così la luce del color carne. Il guanto da infermiera travestito da crema.

Poi abbiamo quella che non sarebbe nemmeno male, se solo avessimo il tempo di rimetterla ogni 32 secondi al giorno, perché l’effetto svanisce prima di una taglia 40 in saldo e ti lascia addirittura con il dubbio di essere mai esistita sopra le tue mani. E via discorrendo.

Ecco, allora, la nostra top five per scegliere la crema mani migliore per l’inverno, in velocità descrittiva, perché le cose buone hanno bisogno di poche parole e molto utilizzo.

Immaginate la crema mani alleata perfetta, antietà, rapida ad asciugare, capace di durare addirittura a un lavaggio mani o a tre sfilate di guanti e profumata di pulito al punto giusto.

Una crema adatta alle mani che vi lascia tatto chic ed epidermide elastica.

Un prodotto di cura e bellezza insieme, l’eroina della quotidianità che distende le grinze tra indice e medio e ci sprona addirittura a non sollevarlo verso nessuno nell’arco di un giorno intero.

L’Occitane
Nella sua formulazione è presente il Burro di Karité biologico. Si assorbe in un attimo ed è la crema mani più famosa al mondo! Ma potrai provare anche quella all’Amande e quella al Verveine, vendute in un’unica confezione, piccole e pratiche, da tenere sempre in borsetta.

L’Erbolario
In un unico prodotto un trattamento mani e unghie a tripla azione specifica: idratante, emolliente, nutriente. Tra i suoi ingredienti Olio di Oliva, il Burro di Karité, la Vitamina E e la Vitamina B5.

Nuxe
Testata in condizioni di freddo estermo protegge le mani dall’invecchiamento precoce. A base di Miele, Girasole, Oli preziosi e Vitamina E.

Avène
Se cercate una crema che non unge, provate questa formulazione a base di Cold Cream che grazie al Sucralfato agisce riparando la pelle dai danni del freddo.

Burt’s Bees Balsamo Mani
Si tratta di un vero e proprio balsamo protettivo multiuso, composto da Oli Botanici, Erbe e Cera D’api, e formulato per penetrare in profondità nelle mani secche.

La crema mani migliore è scelta soggettiva da decretare, ma tra quelle proposte sono certa che ne troverete una di cui non vi potrete lamentare.

You may also like

2 Comments

Sara 18 gennaio 2017 at 1:02 pm

È anche un pensiero carino da regalare.

Reply
siboney2046 21 gennaio 2017 at 11:25 pm

Proverò quella di Avene!
Le mie preferite sono quella alla canapa di The Body Shop, il Trattamento notturno di Atkinsons e la Crema mani ai sali del mar morto di Alma k!

Reply

Leave a Comment