FashionHome and design

Fai bei sogni – quando dormire bene è una questione di cuscino

posted by ady 15 marzo 2018 0 comments
cuscino tediber

Dicono che i sogni siano lettere inviate a se stessi, che siano influenzati dall’inconscio e dal vissuto… e se fossero anche influenzati dalla qualità del nostro sonno? Ho provato il cuscino Tediber ed è questa la prima cosa che ho pensato.

Mi piace pensare che se poggiamo la testa su una nuvola i nostri sogni possono essere magnifici e visionari, ed è per questo che reputo fondamentale la scelta del cuscino.  

Quando mi hanno chiesto di provare il cuscino Tediber ho pensato subito che avevo del sonno arretrato da smaltire e che era una occupazione in cui mi potevo cimentare 😉

Quando poi il cuscino Tediber è arrivato a casa mia ho capito subito che dovevo vedermela con i miei figli ed è iniziata una lunga contesa per accaparrarsi questa nuvola di cotone, composta al 70% di piumino naturale e al 30% di piume d’oca. Ho barato, ma ho vinto sette notti tutte per me, col cuscino Tediber. Forse vi sembrerà anche poco, ma per chi dorme male e poco sembrano un miraggio da raggiungere a costo di imbrogliare.

Ho appoggiato il cuscino alla testiera del letto ed ho aperto il mio libro, come faccio ogni sera. Ho subito capito che il cuscino Tediber era tutta un’altra storia, come i “Momenti di trascurabile felicità” di cui stavo leggendo. Un momento di piacere puro che può comprendere solo chi come me, fino a quel momento ha dormito su un cuscino troppo duro.

Vi ricordate quando da bambini dormivamo abbracciati al nostro orsetto preferito? Il conforto e la tenerezza che ci suscitava, ci facevano scivolare in un sonno profondo. Fare bei sogni era l’augurio che ci faceva la mamma dandoci un bacino sulla fronte. Ecco, questo è ciò che ho provato al mio risveglio al mattino, sette ore filate di bei sogni, come quelli che alla sera ci augura Massimo Gramellini, il piacere puro di dormire come bambini.

Sarà difficile al termine di questi sette giorni di sonno e di sogni, passare il testimone di queste indimenticabili dormite al mio bambino, che aspetta contando le ore il momento in cui potrà far scivolare sul pavimento il suo orsetto preferito per far posto al cuscino Tediber. Sono certa che il conforto e la tenerezza che proverà abbracciando il morbidissimo cuscino, saranno gli stessi che prova cullando il suo piccolo Teddy Bear.

Ah dimenticavo, fate bei sogni amici di Ubique!

You may also like

Leave a Comment