TravelViaggi

Una vacanza dallo stile boho-chic: scopriamo i segreti del Glamping

posted by ady 17 Aprile 2018 0 comments
glamping

Abbiamo oltrepassato fiumi in piena a novembre, attraversato Francia e Spagna a piedi per giungere fino a Santiago in una giornata di primavera, abbiamo obliterato un biglietto per l’Orient Express in cerca del mistero, il glamping  dunque è la sola vacanza che ci manca!

 

Se siete un po’ artisti e un po’ Seventies, se amate lo stile boho-chic, che attualmente è una delle tendenze più gettonate non solo in termini di moda, ma anche di lifestyle, non potrete perdervi questa vacanza esperienziale. Come tutti sappiamo, lo stile boho chic è un insieme di elementi che nascono nel mondo femminile, per poi abbracciare anche quello maschile: uno stile di vita che si muove all’insegna dell’eco-friendly, della natura e del biologico, senza mai rinunciare all’aspetto glamour e allo chic nel vestire.

 

Non è un caso che una persona che si dica autenticamente boho-chic non potrebbe mai rinunciare ad una vacanza in stile glamping: anch’essa una delle tendenze più affascinanti, stavolta in termini di viaggio e di scoperta di tutto ciò che la natura ha da offrirci.

 

Cos’è il glamping e cosa lo contraddistingue?

“Glamping” è un termine di origine anglosassone, che nasce dalla sincrasi delle parole “Glamour” e “Camping”: in breve, si tratta di una versione rivisitata del campeggio, votata alla natura ma al tempo stesso chic e contraddistinta dall’agiatezza. La differenza, rispetto al passato, è che nel glamping i comfort balzano al primo posto, a braccetto con la bellezza degli ambienti che circondano i resorts. Il succo di questo trend lo si ritrova nelle strutture destinate ad accogliere gli ospiti: non banalissime tende, ma vere e proprie costruzioni dotate di ogni comodità, come stanze di un hotel a cinque stelle. Basti pensare al look delle tende, dotate di strutture semirigide e con un’estetica quasi futuristica, ma anche a strutture come le stanze trasparenti o le case di lusso sugli alberi. Il tutto, chiaramente, causando un impatto pari a zero sull’ambiente circostante.

Dove fare glamping in Italia?

In Italia è la Toscana ad ospitare i paesaggi e le strutture più interessanti, se si parla di glamping (e non solo): questa regione, infatti, primeggia in quanto a parchi e riserve naturali, e non stupisce il fatto che proprio qui operino alcune delle strutture di glamping più note. Basti pensare al Lago di Massaciuccoli, alle terre del Chianti senese, alla Val d’Orcia, alla Lucchesia, alla Vallombrosa e al Mugello. Dove è possibile trovare tutti i resort per vivere un’esperienza all’insegna del camping glamour e boho-chic? Tra le principali strutture per il glamping in Toscana troviamo ad esempio questa proposta da gooutside, il sito web italiano di riferimento per il settore. Il Camping Parco delle Piscine, situato in provincia di Siena e a due passi dalla Val d’Orcia, vi offrirà diversi servizi di sicuro interesse: dai campi sportivi alla possibilità di organizzare diverse escursioni a piedi o a cavallo. Questo è soltanto uno dei tanti esempi che dimostrano come le opportunità per vivere questa regione da un punto di vista diverso di certo non mancano.

Glamping in Europa: quali sono le mete migliori?

Non solo Italia e non solo Toscana, anche l’Europa vanta una moltitudine di mete immerse nella natura e votate al glamping. Fra i tanti esempi che è possibile scoprire da questa lista, troviamo le verdissime foreste della Cornovaglia (Inghilterra), la meta perfetta fare glamping all’estero. Fra gli altri esempi epici in Europa, non potremmo non menzionare le case sugli alberi in Svezia, le tende in Slovenia nei pressi del Parco Nazionale di Trossachs, oppure le yurte che si trovano ad Algarve in Portogallo. Per gli amanti del boho-chic alla ricerca di una vacanza all’estero, dunque, le opportunità sono tantissime.

Cosa aspettate ubiquine, siete pronte per il glamping?

 immagini via Pinterest

glamping

You may also like

Leave a Comment