Un regalo cucito addosso

e03c9f671fb2ab10ee646df90eeb927f copia

3de6cfd852f3f1a9d94ec9674fad8fb1 copia

tumblr_mwv4pnE64s1rrnbdgo1_500 copia

1056f6872272f08d7ce9043b9c0eb18e copia

1b0bb41b40b53818342fd95f5f709cc5

2a07a64c2610ddc1edf5804ca293ac0b

Entrare in un negozio la vigilia di Natale, scegliere una ventina di cose tutte più o meno uguali perché ormai non c’è più tempo per pensare, e poi considerare poco romantico lo shopping digitale!

Un esercito di zie dimenticate, di amiche sempre troppo indaffarate, fidanzati sciatti o solo poco originali che acquista oggetti rigorosamente seriali.

Ecco, io vorrei che si levasse un coro, una sorta di grido di protesta, una insurrezione quasi naturale contro il regalo di Natale fatto tanto per fare.

Cominciate adesso, proprio in questi giorni in cui tira gelida aria invernale a consulatre ebay, perché ciascun regalo calzi come un abito sartoriale.

Pensate a Marta che non cambia look dai tempi del liceo, per lei sicuramente qualcosa di vintage o addirittura un pezzo da museo.

Per la nonna un set da cucito, affinché possa sbizzarrirsi col rammendo, incluso di lente di ingrandimento che di infilare il filo nella cruna dell’ago per lei non è più tempo.

Per Giacomo di sicuro un mappamondo da far girare un po’ come la ruota della fortuna, che sia la sorte a decretare il luogo della sua prossima avventura.

E se, malgrado tutto, l’arte del regalo non è proprio affare vostro fatevi ispirare dal video che segue, 30 secondi di ironia, poesia, magia del Natale… forse quest’anno potreste persino riuscire ad essere più originali di un cane.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Ricevi gli ultimi articoli

Abbiamo una Newsletter

No SPAM, solo articoli interessanti