crop top

Crop top: cos’è e quale scegliere per essere sempre chic

Crop top ed è subito estate!

Quella di alcuni decenni fa, quando la pancia scoperta era davvero l’ombelico del mondo, e non esisteva ragazza che non facesse ruotare i suoi look da spiaggia intorno ad una maglia cropped.

Scarpe di corda, costume bagnato, e un top corto sulla pelle abbronzata, basta così poco a farci sentire sexy!

Ma cos’è un crop top?

Se frughiamo bene nel fondo dell’armadio ci renderemo conto che forse non sappiamo bene a cosa ci riferiamo, ma di certo uno almeno lo abbiamo indossato.

Il crop top è una canotta o una maglia che lascia scoperto il ventre. Un capo davvero molto audace pur nella sua essenzialità, che sposta l’attenzione del look sulla pancia.

Le più giovani forse non sanno che la moda dei top cropped è esplosa negli anni ’80.

Siamo state danzatrici del ventre sotto i bagliori di una luna piena o almeno avremmo voluto esserlo nei nostri sogni adolescenziali.

Chi ha inventato il top cropped

Era il tempo di Flash Dance, il film che cambiò la moda di una intera generazione, quando Jennifer Beals indossava pantaloni della tuta aderenti e felpe usurate ma rese super sexy con un taglio di forbici.

Poi fu il tempo della pop star Madonna che annodava le t-shirt bianche annodate sotto al seno e le abbinava a leggings di rete, gonne di tulle e collane con crocifissi che puntavano dritti all’ombelico, inventando il look low cost più irriverente di sempre.

Essere super fighe frugando nei cassetti di mamme e fratelli, aggiungendoci anche il rosario della nonna, forse non tutti ricordano quanto fu rivoluzionario tutto ciò.

Ma il crop top non è sempre stato solo sinonimo di trasgressione.

Ogni brava ragazza negli anni ’80 poteva sentirsi sicura di sé portando la linea della blusa a filo con quella del reggiseno.

Nessuno mette Baby in un angolo! Ed in effetti nessuno sarebbe riuscito nell’intento di far uscire di scena la protagonista di Dirty Dancing sigillata dentro i suoi cropped top bianchi.

Il toppino poteva essere realizzato in casa a partire da una vecchia maglietta tagliuzzata o annodata.

Poi vennero i ‘90 e fu il tempo di Carrie Bradshow. La ragazza che ha fatto impazzire New York ha completamente sdoganato il top cortissimo, abbinandolo a capi vintage e scarpe di lusso per un mix and match che in qualche modo tutte abbiamo cercato di replicare.

I top corti di Carrie, declinati con le maniche lunghe, o con i bottoncini, abbinate a gonne a righe o favolose skirt in plissè, ci hanno fatto sognare di poterli indossare persino per andare in ufficio, se abbinati magari ad uno spolverino per miscelare lunghezze e tendenze.

top cropped carrie bradshow

E nei 2000 la moda sportiva si è adeguata ai tempi uscendo dall’universo delle tute in acetato e proponendo leggings e crop top confortevoli e belli da indossare.

Nilke, Adidas, Reebook propongono canotte corte in tessuto elastico da portare anche fuori dalla palestra.

Forse è stata proprio la moda Hip Hop a rinverdire i crop top, abbinando capi casual a quelli propriamente sportswear, Adidas Superstar, pantaloni cargo, maglie cortissime e colori super fluo.

Il top cropped hanno scavalcato i decenni restando sempre più o meno attuali.

Ma chi può davvero permettersi oggi di sfoggiare un crop top?

Non si tratta più di un capo adatto solo alle giovanissime e a chi può vantare addominali scolpiti.

Il ritorno delle gonne a vita alta avvantaggia chi vuole concedersi un tocco glamour, senza scoprirsi troppo.

Gonna a ruota e canotta svasata che sfiora appena il bustino della parte sotto, un filo di perle, uno di trucco e il crop top si reinventa bon ton.

Un capo versatile dunque, che declinato in seta oppure in lino può diventare davvero chic.

Le influencer e i top corti

Se siete delle vere fashion addiced avrete senza dubbio notato che il crop top per le influencer non va in vacanza mai.

Che siano in vacanza a Courmayeur, o alle Ipanema, che si tartti di indossarlo come parte sopra del pigiama o come camicetta per una gonna di Oscar de La Renta, il crop top non consoce stagione ne limiti di abbinamento.

Chiara Ferragni non vi rinuncia mai e la sua linea di abbigliamento strizza l’occhio anche al crop top.

Quale top corto acquistare per quest’estate

Ecco i consigli Ubique su quale crop top acqusitare, per una estate che si preannuncia caldissima e che ognuna vorrà rendere bollente:

Top corto di Zara con scollo quadrato e spalline sottili. Semplice e chic se indossato nel modo giusto, e con accessori minimal chic può diventare il vero passpartout dell’estate.

Crop top stampato di Versace, con reggiseno a coppe drappeggiato, nei colori e con lo stemma simbolo della Maison. Un vero e proprio tuffo negli anni ’90, per sentirsi un po’ Naomi Campbell in una notte d’estate.

Top corto in cotone con stampa a limoni di H&M, suggerimenti d’utilizzo dettati dal pattern 😉

Toppino Nike con spalline incrociate. Per le ragazze assetate di running e perché no, anche in abbinamento ad un tailleur gessato.

Bustino nero con scollo profondo di Asos. Ricorda vagamente i reggiseni strutturati di Dolce e Gabbana e per chi non avesse il coraggio di osare resta un ottimo pezzo di sopra del costume.

Calvin Klein Jeans – Top corto senza maniche. Per la serie volevo essere Kate Moss quando aveva 16 anni e voglio esserlo ancora adesso che ne ha 40!

Allora amiche di Ubique siete pronte ad indossare il vostro crop top? Più che uno striminzito capo d’abbigliamento è un vero e proprio viaggio nel tempo!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Ricevi gli ultimi articoli

Abbiamo una Newsletter

No SPAM, solo articoli interessanti