Guêpière

Una guêpière, relegata nel fondo di un cassetto, imprigionata nel gancetto di un reggiseno. Noi donne, a volte, assurde carceriere. Troppo audace quel capo per regalargli un’ora d’aria, vedrà semmai, la luce filtrata da una tapparella in un tardo sabato pomeriggio, schiava di un incontro programmato.
Giammai vedrà i bagliori di mezzogiorno, un tramonto alle 19.00 in punto, servito assieme all’aperitivo ghiacciato.
Eppure dovremmo imparare ad essere più clementi; libera, seppur condizionata; uscite e rientri.
Sporgersi da una finestra, godere del panorama dal su di una collina, flirtare, sbirciare, affacciarsi spudoratamente…da una camicetta sbottonata.
immagini via FGR, trendnista.com, vogue.it

19 commenti su “Guêpière”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shopping Cart
Torna su