La rivoluzione parte sempre dal basso


Non me ne liberavo mai, nemmeno davanti al borbottio del camino, nemmeno sotto alle lamentele della piuma del letto.

Mi spiaceva, ma io avevo freddo ai piedi.





Lo scorgevo, lo coglievo, in inverno detestavi sempre vedermi scodinzolare per casa con calzini lunghi come maniche di maglione e di densità pari alla malta.

Non me ne liberavo mai, nemmeno davanti al borbottio del camino, nemmeno sotto alle lamentele della piuma del letto.

Mi spiaceva, ma io avevo freddo ai piedi.
Ne acquistavo di morbidi e minimali, pur di stimolarti un feticismo sui generis, ma non c’è stato nulla da fare. Non li hai mai digeriti.

Ho tentato anche di disfarmene, ma alluci violacei e caviglie immobilizzate mi hanno fatto ogni volta tornare sui miei passi, così da ripresentarmi puntualmente zitta zitta e affatto disintossicata davanti ai tuoi sguardi silenti di eloquente disapprovazione.

…Ma quest’anno…

A ricordare che le rivoluzioni partono sempre dal basso, quest’anno non ho più remora alcuna: occupano il cassetto più ampio, mi danno il buongiorno di prima mattina, preparo con loro il caffè quando scendo in cucina.

Amore totale, da non poterci rinunciare, quest’inverno non mi priverò dei miei calzini nemmeno per andare a lavorare.




Immagini da:
Be-you-tifulpeople.tumblr.com
Dailydoseofstuf.tumblr.com
Dustjacketattic.tumblr.com
Jaclynpaige.tumblr.com
Mango-watermelon-love.tumblr.com
Suis-jecute.tumblr.com
Themostcuriousthings.tumblr.com

44 commenti su “La rivoluzione parte sempre dal basso”

  1. Calzini con le gonne: questo orrore si ripropone ciclicamente e, ciclicamente, ci sono le addette che seguono fedeli ogni dictact di moda magari poi, l’anno successivo, inorridire al solo pensiero di indossarli…ridicolo! Calzettoni anti-freddo sí, ma con i pantaloni.

  2. Infatti io li usavo esclusivamente in casa quasi da sembrare una barbona, ma mai come quest’anno sono di gran moda e quindi come non esserne felice …..anche se i miei piedini sono sempre freddi nonostante collant, calzini, scaldamuscoli….baci Marcella

  3. a NY questo trend già era nell’aria qualche anno fa quando persino in central park a dicembre, camminando vedevi l’upper class indossare calzini e sandali, ora fortunatamente gli orizzonti si stanno aprendo anche qui, ma dovremmo aspettare ancora perchè si aprano del tutto!

    Patchwork à Porter

  4. Leggendo solo il titolo del tuo articolo non capivo di cosa avresti parlato…poi appena ho visto la prima foto mi é scappato un sorriso e me ne sono innamorata! Non ho mai messo in pratica questa moda, ma penso che come tutto ci si debba affidare al buon gusto perché non sempre questa accoppiata può ben riuscire.

  5. Eh beh, ovvio che sono d’accordo, ne ho anche parlato spesso. Solo credo di essere un caso patologico, tu parli solo di inverno, io anche in estate azzardo i calzini, a letto soprattutto. Non so, senza mi sento privata di qualcosa… Baci

  6. Calzini con tacco…proposta antidemocratica e fortemente selettiva, cara Eva, diciamolo pure: non per tutte. Che belli però vederli indossati così con fare naturale e meravigliosamente sofisticato.
    A noi comuni mortali non resta che il calzino doppio per evitare piedini freddi ma che ha l’inevitabile conseguenza di gelare chi ti sta affianco! Sempre meglio di improbabili pantofoline rosa piumate 🙂

  7. Belli! Soprattutto nelle foto che hai postato…ma già mi chiedo quanto potrei sembrare assurda io..con i miei pò di anni…eccetera.
    Sono quei momenti in cui concretamente realizzi che stai invecchiando.
    Ma il tuo post è bello.
    Come sempre.

  8. Forse sono fuori tema, ma una donna con i calzini raramente può essere sexy o carina. Ci vuole molto stile e l’occasione giusta, altrimenti si fa la figura dell’uomo con la cuffia per i capelli… Quindi attenzione quest’inverno 😉

  9. Sì, belli i calzini, soprattutto con le spuntate o con i sandali d’inverno!
    E tutto sommato, al contrario di quanto parrebbe, i piedi stanno meglio che striminziti nella punta stretta e ghiacciata di uno stivale.
    Non nego che un po’ invidio chi li può indossare anche con un bell’abito o una gonna, io purtroppo mi devo limitare a farli sbucare dall’orlo dei pantaloni. Sig’
    Un abbraccio
    Monica

  10. Faccio outing Eva! Io sono una di quelle che porta scarpe e sandali a piei nudi anche in Dicembre con la neve ( mah..a Roma e’ rara..ma tant’e..)! Pero’ da qualche anno ho scoperto il fascino dei calzini nella versione che hai proposto in questo post. Adoro. Sexy. E caldi..i miei piedi ogni tanto ringraZiano!
    Laura@RicevereconStile

  11. hai descritto in modo sublime quello che penso e quello che sentono i mie piedonzoli. Fantastico!
    amo i calzini con i sandali. bellissime anche le immagini…ispireranno tutte lo so!
    ciao momben.com

  12. Che meraviglia Eva! E’ una sfida questa…Io sono una freddolosa cronica, con i piedi gelati anche il 15 d’agosto, ma vediamo se entro la fine dell’inverno riuscirò ad indossare caldi, lunghi e lanosi calzettoni (giusto per non ibernare) con un bel paio di francesine? 😉 Bacio

  13. Calzini, calzotti, calzettoni, sempre in casa e fuori… il pantalone tanto copre tutto! Bella la scelta delle foto, come sempre. Le tue parole accompagnano con sapienza e poesia, come sempre. Un bacio

  14. Quest’anno, poi, sono ufficialmente ritornati di moda. Anche se, in verità, dai nostri cassetti non se n’erano andati mai.
    Anche io, come te, ho sempre freddo ai piedi. E non rinuncio mai a “loro”.

    Un sorriso. Antonia.

  15. ciao Eva
    mi piacciono un sacco quelle della penultima foto… quel modello bambolina sembra anche comodo…
    è vero, il mondo si rivoluziona dal basso… belli anche tutti quei calzini e calzettoni… che secondo me sono anche sexy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su