Liberamente



Rivendico il diritto di portare la minigonna, di prendere l’autobus notturno senza rischio di palpazioni, di diventare direttore generale delle poste e telecomunicazioni.

Rivendico il diritto ad entrare in parlamento prima tra gli eletti senza essere passata prima per i giusti letti.

Rivendico il diritto a starmene a casa 5 mesi dopo aver partorito e non dovermi recare a lavoro con il cesareo non ancora guarito.

Rivendico il diritto a lasciarti quando avrò smesso di amarti, a non sentirmi affatto lusingata dalla tua gelosia ossessiva, da quegli schiaffi che mi lascino attonita e umiliata e che non hanno proprio nulla a che fare col sentirsi AMATA.

19 commenti su “Liberamente”

  1. Amore mio quanto è vero!!! E ti dico brava due volte…perché sei riuscita a scrivere senza lasciarti sopraffare dall’argomento, io non sarei così brava sarei troppo arrabbiata! Soprattutto circa gli schiaffi!

I commenti sono chiusi.

Shopping Cart
Torna su