Nel fondo di un cassetto

Ci sono momenti in cui sento il bisogno di mettere ordine nella mia vita. Inizio sempre dai cassetti, per poi passare agli armadi e infine alle scarpiere.
Buttar via mi alleggerisce, mi consente di pensare che ricominciare è possibile.
Oggi è il primo giorno della mia nuova vita, mi dico, questi short infondo non li metto dagli anni ’80, anzi erano di mia madre che non li metteva più dagli anni ’70.
Poi mi assale un sentimento che mal si concilia con la voglia di rinnovamento, la nostalgia.
Penso che quegli short potrei conservarli ancora, riporli nel fondo di un cassetto, anche se so che dovrebbero finire in un cassonetto. Ricordo quando li  ho indossati la prima volta, come li abbinavo; rimpiango di aver buttato via quella camicina di seta che “ci stava tanto bene sopra”. Mi torna in mente una gita a Capri, eravamo così felici, li macchiai di fragole e pensai che avrei dovuti disfarmene. Invece eccoli, ancora con me.
Penso che potrei trovare “qualcosina” per renderli più attuali.
Il lilla torna sempre, a stagioni alterne, segue la rotazione delle colture.
Finisce che tengo sempre tutto, non rinverdisco mai la  mia vita, solo la memoria.
Buon week-end.
photos: Kimandra Vintage

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Ricevi gli ultimi articoli

Abbiamo una Newsletter

No SPAM, solo articoli interessanti