Saudade do Brasil







E quando sarai arrivato a Rio ti renderai conto che nessuno prima ti aveva mai amato tanto.

Sono i viaggi più lunghi quelli che ci riportano al punto di partenza, dentro il ventre di una donna, stretto tra seni minuscoli in un abbraccio materno e sensuale.
Non portarti nulla, tutto ciò a cui avevi pensato sarebbe inspiegabilmente inadeguato. Non portarti la fretta, non portarti il pudore, non portarti la noia.
Viaggia leggero. Porta con te un costume, per farti avvolgere tra le sue onde. Porta con te un costume, per diventare chiunque tu vorrai. Te lo confermerà Fernanda che ha scelto di essere se stessa senza alcuna riprovazione della gente.

Di una valigia vuota, di quello invece avrai bisogno, per riempirla di quella saudade, di cui sarai strapieno al tuo ritorno… e se avete ancora voglia di viaggiare e di sognare Eva di Ubique Chic vi aspetta per portarvi in Messico.

20 commenti su “Saudade do Brasil”

  1. che bel post… però sai che il brasile è uno di quei posti che non mi ispira per niente!

    la valigia vuota ci va sempre! =D

  2. Meraviglia… grazie… io direi che partiamo con i tuoi colori per il giorno e con i miei per le passeggiate serali. I tuoi sono vincenti e solari!

  3. Mi manca questo viaggio, non sono mai stata in Brasile…ho paura di innamorarmene troppo! Il tuo post fa presagire proprio questo!

  4. Ciao bella…che dirti, bellissime e sagge parole…!!! Ci sono stato due volte in Brasile..la prima a Salvador de Babia e la seconda volta Rio – Salvador. Che dire ogni volta che vado è sempre un’emozione in più. Salvador è una città che amo tantissimo per il calore e l’allegria della gente, invece di Rio posso dirti semplicemente che è la città più bella al mondo( CIDADE MARAVILHOSA)….unica nota stonata di un viaggio in Brasile è la maledetta SAUDADE che mi assale sull’aereo che mi riporterà a casa….BRASIL SEMPRE EM MEU CORACAO!!!!

I commenti sono chiusi.

Torna su