A spina (non solo) di pesce






A spina di pesce, a spiga di grano, a parquet liscato, a linea alternata, chiamatelo come volete, se ve lo posate pure addosso, ordito e non pieghe è certo che tesserete.

Quando è gonna mi sento branzino, nascondo carne bianca e punto più a vaporoso intreccio che a sfiancato bacino, quando invece è avvolgente stola gioco di prospettiva, creo effetti decoratvi su abiti pavimentati di noia eccessiva, se poi è stretto corpetto è il massimo del divertimento, via a dialoghi di armonia tra vecchi jeans e plateau 12 in innovativo fermento.

Mescola per contenuto e non per forma, veste una parete e arreda un pantalone, io lo chiamo spinato e dona brio a qualsiasi spazio incerto – ops! – look scelto per sola giustapposizione.

Immagini da:
Bees like honey, now isn’t that funny
Brown dress with white dots
Dolcinote
Kxxrxh
ScarfLove

28 commenti su “A spina (non solo) di pesce”

  1. Sarà per “deformazione” professionale, ma ci sono alcuni dettagli a sina di pesce che nel mio cuore occupano uno spazio speciale, primo tra tutti il parquet in legno biondo che ho in tutte le case e poi l’immancabile cappotto spigato, emblema dell’eleganza e dello stile maschile. Mi sono anche innamorato della cassettiera bianca che hai proposto nelle immagini! 😉
    Un bacione, a presto,
    Alessandro – The Fashion Commentator

  2. heeeiiii
    ho ideato una sorta di giornata a favore degli animali che si terrà MERCOLEDI’ 1 MAGGIO proprio qui sui nostri blog!
    se sei interessata, trovi tutto quanto scritto nel mio ultimo post (“LEGGIMI/READ ME”), sei liberissima di scegliere se partecipare o meno e non c’è nessuna regola da seguire!
    fammi sapere che ne pensi 🙂
    spero parteciperai, anche perchè è davvero qualcosa di molto semplice 🙂
    passaparola a chi vuoi!
    baciii

    http://www.alicemazzara.blogspot.com

  3. Mi piace tantissimo la spina di pesce specie quella alla francese dei parquet.
    Il cappotto-coperta della prima foto e la cassettiera dipinta sono stupendi.
    Ma in realtà sono bellissime tutte le immagini così come le parole, divertentissime.

    Alessia
    ElectroMode

  4. Cara Eva mi chiedo ogni volta come tu faccia a trovare tutti questi abbinamenti … Sei un portento! Passa un sereno fine settimana, mia cara e salutami la bella Padova ( lo sai che mio marito è padovano?)

  5. ciao Eva ,

    leggendo questo post ho ripensato alla mia infanzia , ai giochi con mia sorella e cugine con la mamma e le zie che bevevano il caffè e parlavano sempre di qualche gonna o cappotto a spina di pesce, e noi bambine che ridevamo così tanto a sentirne continuamente parlare ,ci sembrava così strana e ridicola una cosa ” a spina di pesce “!!!

    ave

  6. Un motivo che “sfina”! Più che altro ubriaca gli occhi e così i rotolini passano in secondo piano… parlo per me ovviamente!

    Un abbraccio cara

  7. Bella, bellissima. Ma non sui vestiti di una taglia 46 a meno che non si voglia assomigliare al tendone del circo della Moira… Concordi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shopping Cart
Torna su