Senza rete

Passiamo parte della nostra esistenza a chiederci se pesi di più un grammo di felicità o un grammo di sofferenza, e la portata della domanda ci fa perdere di vista la logicità della risposta.
Un grammo di felicità pesa esattamente quanto un grammo di sofferenza, è il rimpianto ad essere davvero insostenibile.

Ady Happyborn

immagini via trendnista.com

16 commenti su “Senza rete”

  1. Sulle vele delle esili ali

    Bianche per l’acqua sollevata.
    Vieni, stai per perdere la tua freschezza.
    Vuoi scivolare da te nella rete,
    O devo io trascinarti
    Nella mia esotica compostezza?
    Dylan Thomas

  2. Parole sante. Ma chi di noi nella propria vita non ha rimpianti? Ci si sofferma a volte troppo sulle piccolezze e si perde di vista cose che possono diventare con il tempo rimpianto.

    Baci Marcella

  3. Sei una moderna poetessa, mi inchino di fronte al tuo talento!

    “Un grammo di felicità pesa esattamente quanto un grammo di sofferenza, è il rimpianto ad essere davvero insostenibile.”

    Credo che per non soccombere al rimpianto bisogna guardare avanti e mai voltarsi indietro.

  4. Come darti torto! I rimpianti sono qualcosa di incredibilmente difficile da mandare giù, sarebbe bello riuscire a prendere la vita in ogni suo istante senza dover dire mai “se avessi fatto…”. Io cerco di vivere così, seguendo il mio istinto, i miei sentimenti… la mia “pancia”!
    Come sempre bel post. Laura.

  5. Mi brucia ancora quel giorno del quinto superiore quando rifiutai di uscire con il più bello della scuola… ero troppo emozionata per dirgli di si… poi non me lo ha chiesto più… se ci ripenso sento un nodo alla gola… questo è il mio rimpianto!!!

I commenti sono chiusi.

Shopping Cart
Torna su