Truccarsi dentro e fuori






Davanti allo specchio del bagno è un piacere, sezionata in quello retrovisore un dovere.

Mai avrei pensato di sperare in un rosso e tanto meno di fermarmi ad un arancione,
ma da quando mi trucco in auto il traffico non è più la mia ossessione.
Passi l’ombretto sull’indice con la seconda ingranata,
per il rimmel accetto pure una terza rapida e in scivolata,
se però è il turno dell’eyeliner… la folle è marcia obbligata.
Rossetti a ridosso del cambio e correttori nel portaoggetti,
peccato che al posto del sedile laterale non ci sian due rubinetti.
Salgo in auto sotto casa fiammiferaia color mozzarella,
ci scendo sotto ufficio che potrei solcar una passerella.
La signora sul lato destro scuote la testa contrariata,
la bimba su quello sinistro osserva affascinata.
Pattuglie di turno mi han spesso il sorteggio evitato,
blush e non libretto avrei probabilmente loro consegnato.

Il make-up, si sa, è abilità sottile e consumata,
ma sapersi truccare sia dentro che fuori è vera arte conclamata.





Immagini da:
Prettystuff.tumblr.com
Sorakeem.tumblr.com
Suis-jecute.tumblr.com

21 commenti su “Truccarsi dentro e fuori”

  1. Vedere una donna che si trucca per me è un autentico piacere e anche a me capita di truccarmi fuori senza pensare di dover andare in bagno.
    Una donna mentre si trucca ha un fascino che non si può neanche immaginare.

  2. questa é proprio una di quelle cose che evito di fare: truccarmi in auto! al massimo un po’ di burrocacao. Perché, nonstante un passato di illustratrice, ho un tocco molto impreciso e non vorrei rischiare strane strisce o sbavature inaspettate. Portando poi rossetti dai colori decisi, beh….

    bella la selezioen delle immagini, come sempre!!
    buona settimana
    Ylenia

  3. Carino il post con le rime X-D Proprio ieri sera non ho avuto tempo di truccarmi prima di uscire (ovviamente in ritardo) e ho approfittato dello specchietto della macchina del mio boys per trucco e parrucco, ma vedersi “sezionate”, come dici tu, è troppo complicato per me!

  4. Per me è diventato normale truccarmi in auto, e come dici tu, quante volte mi ritrovo a benedire il rosso del semaforo!!!
    Mi manca solo darmi lo smalto, del resto sono diventata una professionista 😉

  5. Rimembro quella ragazza, votata alla propria perenne bellezza, che nel bel mezzo di un affollato bar di venerdì sera, senza specchio nè riflesso alcuno si ripassava il contorno labbra con la matita.. Ero indecisa: arte o pazzia?

  6. ma che meraviglia!!! sai che non mi è mai capitato, forse qualche volta mi controllo la frangia nello specchietto del motorino del moroso… il casco me la sciupa! =P

  7. ciao Eva
    come non darti ragione….questo post è molto attuale per me, che ultimamente stando fuori tutto il giorno finisco per ri-truccarmi dove capita prima… e quasi sempre in macchina!

    ah le prime due foto sono stupende, e mi hai fatto sorridere con la tua – divertente, ma impegnata tra le righe – filastrocca!

    un bacio e buone vacanze 🙂

  8. ahah…ormai io sono diventata un’esperta del truccarsi “fuori”, non calcolo neanche più i tempi necessari per farlo a casa…e poi la luce in macchina é migliore 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shopping Cart
Torna su