Una suocera alla mia tavola



Ammettiamolo, la maggior parte di noi passerà le feste tra la tavola da pranzo e la cucina o a cena a casa di parenti o amici. Il look sarà l’ultimo dei nostri problemi, attanagliate da ben altri grattacapi come azzeccare il tempo di cottura del tacchino al forno, fingere felicità e giubilo all’apertura del regalo della suocera, mandar via gli ospiti prima della mezzanotte convincendo nostro cognato che la sua ford fiesta sta per trasformarsi in zucca.
Ma quest’anno a casa mia suona un’altra musica. Mi vestirò da uomo, in ogni senso. Così vestita non potrò di certo dedicarmi alla frittura del baccalà in pastella. Attenderò che la cena sia pronta fumando un sigaro, a malincuore lascerò che sia mio marito ad indossare l’adorabile grembiule da cucina a quadrettoni che mia suocera mi ha regalato lo scorso anno, gli cederò anche il guantone con le renne che invece mi regalò due natali fa, in modo che non si scotti tutte le volte che dovrà aprire il forno per scongiurare che il tacchino sia troppo cotto. So essere molto generosa, persino più di mia suocera.

Photos via FGR

18 commenti su “Una suocera alla mia tavola”

  1. carissima!!! vedo che anche sul tuo tavolo ci sará il baccalá!!! questa tradizione napoletana ormai l´abbiamo esportata in Spagna e anche in Germania!!!!Mi ricordo quando ho ricevuto da mia suocera una bella pentolona grande grande … gliel´avrei messa come cappello!!!bacioni

  2. Grande!!! io aggiungo anche la preparazione della tavola con la tovaglia che mi ha regalato l’anno scorso, e i piatti da asciugare con lo strofinaccio di due anni fa. Pensa che mia madre invece per anni ha ricevuto un torroncino strega dalla suocera…e poverina ha sempre dovuto preparare tutto da sola!
    Post delizioso. Ciao Miryam

  3. Quanto mi piace questo post!!Io per mandare via gli ospiti prima della mezzanotte ( la ford fiesta che si trasforma in zucca è un’idea strepitosa,bravissima ) adotto il vecchio trucco del veglione Fantozziano , quello in cui il direttore dell’ orchestrina che il ragionier Filini ha contrattato per la serata,mette un ‘ ora avanti le lancette dell’ orologio sicuro di svignarsela in anticipo.Funziona,provare per credere ahahahahaahah
    Un bacione alla donna vestita da uomo più in gamba che c’è!

  4. Tu sei la numero uno!!! E quest anno ho già pronto lo smoking per l’ultima notte dell’anno!! Quasi quasi lo indosso a Natale…e così, oltre a risolvere una serie di “problemi”, ho anche una scusa per comprare un altro abito…
    Geniale!
    Laura@RicevereconStile
    PS:prometto che darò un morsetto al prossimo dolce che cucino!

  5. però…che idea lasciare fritto e grembiulone al marito… {chissà tua suocera quante ne avrà da dire!}
    mia suocera è adorabile e se mi fanno girar le scatole quest’anno ce ne andiamo io e lei a pranzo fuori, mollando a casa mariti, figli e parenti…
    bacio

  6. … se lascio il compito della cucina a mio marito, mi sa che oltre a non mangiare, mi darebbe fuoco la cucina per cui…. il giorno di Natale lo passerò ai fornelli nella speranza di uscirne viva…. e mi vestirò da schiavetta nera tanto è quella la fine!!!

  7. … se lascio il compito della cucina a mio marito, mi sa che oltre a non mangiare, mi darebbe fuoco la cucina per cui…. il giorno di Natale lo passerò ai fornelli nella speranza di uscirne viva…. e mi vestirò da schiavetta nera tanto è quella la fine!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shopping Cart
Torna su