Alternative o consequenziali




Quelle che difendono capelli appena piastrati dalla brina di primo mattino.
Quelle che sfidano tempeste di neve e che mai si sognerebbero di calzare un cappellino.
Quelle che seducono con discrezione, con quella ciocca sfuggita alla repressione.
Quelle che non lasciano spazio all’immaginazione.
Quelle che lo tengono schiacciato in testa e vanno sempre controvento.
Quelle che le raffiche improvvise di maestrale le usano come proprio tornaconto.
Le timide, le new hippy, quelle che lo considerano come segno distintivo del proprio aspetto.
Le vamp, le dive, quelle che non lo metterebbero nemmeno sotto ricatto.
La moda ne fa un proprio vezzo, un indispensabile accessorio di stagione,
che imparino dunque le eterne seduttrici che sfilarselo dalla testa può diventare nuovo gesto di seduzione.

Look inside my dream partecipa al contest di grazia.it, cliccando qui e schiacciando il cuore rosso, potrete esprimere la vostra preferenza.

immagini via garancedore.fr, fashiongonerogue.com, pinterest.com

36 commenti su “Alternative o consequenziali”

  1. Mi hai dato ottime ispirazioni per i miei outfit utilizzero’ i cappelli alcuni fatti da me per coprire il mio viso troppo stanco….stupendo post…vado a cliccare…

  2. Io sono una di quelle che lo indossa solo per non far cadere tutta l’umidita’ sui capelli dopo aver impiegato parecchi minuti a passar la piastra, il primo caso insomma!!

  3. Rieccomi.Scusa la mia assenza ma è venuto il mio nipotino e poi non sono stata bene. I cappellini li ho sempre adorati e questi poi…. Buon fine settimana!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shopping Cart
Torna su