Cose che dimentico sovente

 

Cose che dimentico sovente:

La pentola sul fuoco, così trasformo sempre in potage il minestrone, meno male che esiste il frullatore ad immersione.
Il cellulare in un’altra borsa, per quel maledetto vizio che abbiamo noi donne di fare sempre tutto di corsa.
Comprare il latte fresco per la colazione, ahi se non esistesse quello a lunga conservazione.
Ritirare l’abito in tintoria, deve esserci un’altra donna in giro che possiede metà della roba mia.
Stirare le camicie a mio marito, sempre che mi sia ricordata di lavarle, così ogni mattino  lui mi chiede disperato, dove io abbia potuto sistemarle.
Restituire i libri che mi vengono prestati, chiedere indietro quelli che ho prestato io alla persona che me li ha regalati
Puntare la sveglia alle sette del mattino, tanto c’è il mio bimbo che alle sei in punto mi sveglia con un “dolce” solletichino.

immagini  via Patterson Maker, Fashion Gone Rogue

18 commenti su “Cose che dimentico sovente”

  1. Ma mia cara sei un disastro….bello però il “dolce solletichino” del tuo bimbo, io invece vengo svegliata da “dolci graffietti” dal mio micio.
    Kiss Marcella

  2. E cara, per quanto si possa essere perfezionisti nell’anima, ci sono dei momenti in cui non si può fare proprio tutto… Hai visto il film con Sarah Jessica Parker “Ma come fa a far tutto”. Mi sentivo in quel modo anche senza bimba, ma ora che c’è le mie nottate sono composte da una serie infinita di post-it virtuali… XD Ma come dici tu, il “solletichino” è la cosa più dolce del mondo!

    Bacioni,

    Benedetta

  3. Guarda se sono solo queste le cose che ti dimentichi non stai messa poi tanto male, il mio elenco sarebbe decisamente più lungo…
    Praicamente ogni volta che esco di casa torno indietro per prendere qualcosa! ;P
    Bellissime le foto che hai scelto per accompagnare il post!
    Un bacio!
    S

    https://s-fashion-avenue.blogspot.it

  4. no, no…..però così non va bene! e sia per il potage ed il solletichino che “ci stà” ma il resto no……è una questione di priorità….pena, la follia e la pressione a 1000

  5. Sono felice di non essere sola. Riesco a realizzare infernali combinazioni… il telefono lasciato in ufficio, dove non posso entrare perché già dal mattino senza chiavi…dimenticate a casa e così via.
    Per fortuna ho molti angeli custodi che tollerano queste dimenticanze.
    Baci mia cara.

  6. Ma come fai? Una banalità, qualcosa che capita a tutti tu la trasformi in un fatto unico e accattivante! Immagini sempre perfettamente legate all’argomento.
    Baci

I commenti sono chiusi.

Shopping Cart
Torna su