Datemi una penna!

Un lampo di genio, un’idea brillante, un numero di targa, il suo numero di telefono.
Un foglietto di carta, un biglietto dell’autobus il palmo della mano, va bene tutto, ma se mi manca la penna mi sento persa.
Non un palmare, un blackbarry, un iPad, la tecnologia in questi casi non mi è d’aiuto, ho bisogno di sentir scivolare la penna sul foglio di carta, e più lei scivola, più mi si schiariscono i pensieri, si moltiplicano le idee.
Cataste di block notes, scritti fitti fitti, scontrini, fogli sparsi, idee, spunti, appunti, pensieri inutili scritti in momenti noiosi, che rileggendoli scopro essere i più preziosi.

21 commenti su “Datemi una penna!”

  1. Il fascino, incorruttibile al tempo, delle cose vere. Come l’inchiostro che sporca le dita, e traccia sentieri da leggere sul candore virginale di una pagina bianca.

    Un sorriso. Antonia.

  2. Senza carta e penna, pure annoto gemme, nella testa, visualizzandole; alcune le ritrovo, altre, le più belle, no…forse scivolate lungo il falsopiano d’un marciapiede, diventano quei fili d’erba che crescono e fioriscono lì dove sembra impossibile, sopra un velo di terra grigio polvere : )

  3. Great blog…

    Come si fa a vivere senza una penna e un pezzetto, anche microscopico, di carta sulla quale poter fermare i propri pensieri e le proprie emozioni??

    Kiss xx Ti seguo Scarlett

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shopping Cart
Torna su