Leggi e calza n. 3


leggi-e-calzax
Era di certo “Grande” quel Gatsby, ma la sua Daisy, oggetto di un amore smisurato e ossessivo, rischiava di offuscarlo col suo fascino docile e il suo capriccioso portamento.
Era bella Daisy, e io lo sapevo già, perché prima di vederla al cinema, l’avevo vista leggendo “Il Grande Gatsby”, meno di 200 pagine intrise di passione, speranza, amore. Avevo inteso che Daisy fosse un personaggio femminile unico, multisfaccettato, iconico, fin dalla sua prima apparizione nel romanzo. Era vestita di bianco, con una gonna fluttuante e drappeggiata, leggiadra come un angelo. Non so cosa calzasse, ma io credo che non potesse che indossare delle magnifiche calzature anni ’20 come delle Charlotte Olympia t-bar, color oro, assolutamente glamour, come l’atmosfera che si respirava nelle magnifiche serate a Long Island, iconiche, come una donna fragile e volubile diventata un mito.

grande gatsby daisy shoes

Il libro: Il Grande Gatsby. Capolavoro lettarario di F. Scott Fitzgerald scritto nel 1925.
Le scarpe: Charlotte Olympia – Mae West pre fall 2013.

immagini: Carey Mulligan- Vogue Us

14 commenti su “Leggi e calza n. 3”

  1. “Non sono sentimentale… sono romantico. Il fatto è che i sentimentali credono che le cose durino… I romantici hanno una fiducia disperata che non durino.”
    da il Grande Gatsby

I commenti sono chiusi.

Shopping Cart
Torna su