La parte migliore


01_la parte migliore

La parte migliore delle cose, e di certi acquisti improbabili, arriva sempre inaspettata come lo zucchero sul fondo della tazzina: se hai avuto cura di metterlo saprà stupirti, fosse anche all’ultimo goccio.

Ho comprato dubbi cappelli per la città che l’unico “perché” l’hanno ricevuto dal mare, sul bagnasciuga, jeans di tre taglie più grandi che dopo anni di silenzio forzato su una gruccia ricevono risposte oggi, da risvolti casuali sul fondo e da certe vite alte che non sono poi male.

Quegli stivaletti stretti possono sbalordire, se tagliati in punta, e tacchi a spillo colorati, troppo preziosi e scomodi, oggi si avrebbe addirittura l’audacia di adagiarli con la tuta, che se alcuni vestono pantofole per scarpe noi possiamo fare ben di meglio.
Come possiamo appellare certi esemplari di gonne lunghe, mai messe perché troppo ingombranti, che oggi sono il piedistallo dei nostri selfie più chic? Io le chiamo l’acquisto passato della lungimiranza.

La parte migliore delle cose, che da qualche parte di un dato giorno ci ha colpito, spesso è ben nascosta e non immediata, ma se è stata intuita vuol dire che esiste. Può arrivare a fine corsa, concedendoci il giro migliore in un mattino di primavera incerto, e rivelarsi dopo anni, simile a eccellente vino rosso, bisognoso di invecchiare per lasciarsi degustare.

Aprite le porte di armadio e immaginazione e scovate quello che non si vede ma c’è: uno stile che affascina può nascere solo da sesto senso, acume e presentimento.

Contenuti e intuizioni ogni giorno nuovi anche su tutti i nostri canali social attivi:
facebook
twitter
instagram Adele, instagram Eva
tumblr
pinterest

02 la parte migliore

03 la parte migliore

04 la parte migliore

05 la parte megliore

06 la parte migliore

08 la parte migliore

7 commenti su “La parte migliore”

  1. Sacrosante verità! Che poi, del residuato bellico, ti innamori da farne uso quotidiano… Cogito. Solo tu, sempre poesia pura! Ho le prime scarpe! De ogni jeans possibile!

  2. Lo sai che succede? A volte tengo x anni una cosa nell’ armadio. Poi presa dall’ irrefrenabile voglia di fare pulizia la butto via ed eccomi in preda al panico, perchè adesso che non c’è l’ ho più, ho colto la sua parte migliore.. un po come con le persone!
    Bacio lalu- lstinzi.blogspot.it

  3. hai proprio ragione. ho ritrovato nei cassetti cose inaspettate con con un taglia qui e un cuci là sono diventati “la parte migliore” di molti look. come il fondo del cornetto, quando arrivi con sorpresa alla parte col cioccolato 😉

I commenti sono chiusi.

Shopping Cart
Torna su