Non chiamatelo lato B

Puoi chiamarlo sedere, culo, natiche, panettone senz’uvetta, mandolino senza corde o in qualsiasi altra volgarissima maniera il camionista di passaggio l’abbia ribattezzato, ma per favore non chiamarlo lato B.
Non so chi abbia avuto l’idea di chiamarlo così, ma non credo gli renda onore.
Punto forte o nodale di ogni donna mediterranea, il suo lento ondeggiare o il suo sfrenato movimento rendono satellite ogni essere vivente.
Puoi chiamarlo lato B solo se navighi contro corrente.

immagini via stardust and sequin, french frosting

16 commenti su “Non chiamatelo lato B”

  1. Fianchi e natiche sono decisamente un punto focale per la donna, per l’estetica, per l’erotismo, per la sensualità… è vero… non si può proprio chiamarlo lato B!…

  2. E un “vezzo” abbastanza recente chiamarlo lato B …….forse pensando ai vecchi dischi in vinile dove la canzone più importante stava sul lato A …..per analogia allora il lato A è il seno?…spero passerà presto questa mania , di certo non mi piace aprire internet o sfogliare una rivista e vedere la hit parade del lato B.
    ave

  3. ahahhaha panettone senza uvetta non l ‘ avevo mai sentita ed onestamente mi fa morire!E’ vero i fianchi ed il sedere di noi donne sono così sexy che a chiamarli ” lato B ” si perde tutto il piacere!Ma a chi sarà mai venuto in mente un nome simile?
    Baci!

  4. Ai bagni Vinicio, dove vado io, è la mania dell’estate 2011; il primo giorno di mare l’argomento principale era il sedere di quella o di quell’altra…è caduto, si è smagliato, è migliorato/peggiorato…”eh, ma lei ha fatto la lipo” …altro che lato B!
    Bellissime le foto che hai scelto, che invidia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shopping Cart
Torna su