Svegliarsi in un campo di fiori

fabbri giacca a righe
fabbri 2fabbri 3
Ci sono mattine in cui ci svegliamo in un campo di fiori, in cui possiamo allungare la mano e carezzare un papavero con il cuscino e sentire nelle narici l’odore del prato appena tagliato, non quello del caffè messo sul fuoco.
Sono le mattine dei risvegli dolci in cui altro non cerchiamo nell’armadio che una giacca a righe e un jeans a vita alta, in cui al posto della 24 ore vorremmo agguantare forbici e guanti da giardino per far fiorire un’aiuola sul nostro balcone.
Sleep on glitter per riflettere i raggi del sole, e poi via la lavoro, a strappare le erbacce tra le piantine di fragole in fiore.
E davvero non importa se andremo in un ufficio con i neon accesi dalle 8 del mattino, in giro in tram, a far la spesa al supermercato, ci sentiremo comunque come chi passeggia in un campo di grano.
Saremo così, spettinate dalla brezza del mattino, con in mano una borsa in nappa che si trasforma in un cestino per raccogliere la cicoria per la cena, o per portare un panino da addentare al lavoro.
Mieteremo sogni e estirperemo le ramanzine del capufficio con l’attrezzo da giardinaggio che ci siamo portati appresso, un magnifico sorriso.

Potete trovare da Fabbri Boutique il total look indossato per il post frmato Too White.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Ricevi gli ultimi articoli

Abbiamo una Newsletter

No SPAM, solo articoli interessanti