Un romantico abbaglio

E’ fermo nel traffico dell’ora di punta. Sigillato nella sua smart forfour. Rintronato dal volume dell’autoradio.
“Quanto credete possa durare il dolore per una storia finita?”, chiede lo speaker agli amici in ascolto.
“E’ facile, dicono che debba passare la metà del tempo trascorso insieme”, dice Marco da Genova.
Se fosse vero, Marco da Milano avrebbe quasi terminato di pagare queste rate, sarebbe di nuovo proprietario del suo cuore, semi libero da quell’ossessione.
Ma lui non smette di pensare a lei, lei che gli ha tolto il sonno e l’appetito. La vede ovunque, anche adesso…
Eccola, è lei, l’ho vista passare, le devo parlare”.
Marco sbatte l’auto in doppia fila e la rincorre.
La chiama, la raggiunge, le tocca una spalla. La ragazza sobbalza, si volta, gli da una sberla.
“Mi scusi ma io l’avevo presa per un’altra. Devo farmi perdonare, posso offrirle un caffè?”.
 Lei si abbandona in una risata e tutto prende un ritmo incalzante.
“Se proprio insiste prenderei un bignè”.
Nasce così da un incontro fortuito e accidentale la voglia di lasciarsi di nuovo andare.
Seduti al tavolino di una sala da tè, si raccontano una parte di sé, mandano giù due muffin e due frappé.
Marco sente affiorargli una strana sensazione, un brivido, un’eccitazione.
La ragazza si lecca lo zucchero da un dito, e lui sente tornargli l’appetito.
Quando ritorna alla sua smart sa che domani la rivedrà.
Sul parabrezza dell’auto una multa per divieto di sosta, è l’ultima rata, il suo nulla osta.
  In tavola
 Muffin al cocco
350 gr di farina di 50 gr di farina di cocco, 150 gr di zucchero, una bustina di lievito, 3 uova, 50 gr di burro fuso, il succo di un limone più la buccia grattugiata, un cucchiaio di miele e mezzo bicchiere di latte.

Mescolate uova e zucchero, poi aggiungete il burro fuso. Setacciate insieme farina e lievito, miscelate l’altra farina. Aggiungete il succo di limone e il latte tiepido mescolato ad un cucchiaio di miele. Infine aggiungete la buccia del limone.
Riempite dei pirottini per muffin per 3/4 e infornateli a 160 per 25 minuti. 

Addosso
Abito Alberta Ferretti p/e 2011

28 commenti su “Un romantico abbaglio”

  1. …no no, mi piace pensare che nonostante il passare degli anni non mi abbia mai imenticata….almeno così scrisse in una struggente lettera….

  2. a dir poco geniale e poi le rime mi fanno morire,sono deliziose! “La ragazza si lecca lo zucchero da un dito, e lui sente tornargli l’appetito”…adoro questa frase!
    Baci

  3. ma quant’è bello questo post!!!
    grazie per la ricetta dei muffin, la metto insieme alle mie altre 20 (o 25?) ricette dei muffin, le colleziono e le provo una per volta…
    bacio
    michela

  4. Il fiocco di garza intorno al muffin è di una raffinatezza sottile…un po’ parigino..molto, molto ricercato.
    E la Smart forfour no, ti prego, non è una macchina!!
    Love your blog every day a little more!
    Laura@RicevereconStile

  5. ahi..spero torni anche a me l appetito..se passia trovarmi capirai un bacio spero di restare piu a lungo in blog stavolta..

  6. bellissima 🙂 e come se non bastassemi è venuta voglia di muffin.. ho trovato cosa fare stasera 🙂

    buona giornata e passa da me se ti va 🙂
    xoxo FF

  7. ahaha.. in effetti è da due giorni che continuo a bere 🙂 ripassa quando vuoi mi ha fatto piacere ricevere un tuo commento 🙂
    xoxo FF

  8. La storia è romanica perché la ragazza non sa a chi lui stava pensando quando l’ha scambiata per l’altra. Quando lei lo scoprirà fra un paio di mesi, farà una bella crisi e lui si giustificherà senza troppo sapere che dire. Potrà sempre fare dei muffin per cambiare discorso!

  9. Questo post è fantastico!!! Molto originale introdurre la ricetta dei muffin con un mini racconto romantico.. Grazie mille per il tuo commento- veramente! Sei stata molto carina.. Sono felicissima che ti piaccia il mio blog!! Un bacio!! :-*

    *Claudia* x
    Molto ❤ Fashion

I commenti sono chiusi.

Shopping Cart
Torna su