Una parte di me

Una parte di me sa prendere sempre la decisione giusta,
una parte di me è saggia e previdente,
una parte di me non cederebbe mai alle lusinghe di un abito che non avrà mai l’occasione di indossare,
una parte di me non indosserebbe mai scarpe tacco 12 per andare al lavoro,
Ma chissà perché è sempre l’altra parte a prendere il sopravvento.

immagini via brown dress with white dots

14 commenti su “Una parte di me”

  1. Perchè alle tentazioni non sappiamo rinunciare e la parte saggia e posata può illudersi di averla vinta, di non scivolare, di non errare, ma è sempre e solo questione di tempo.

    E sai bene che non mi riferisco unicamente al tacco 12.

    Sei sempre brillante e questa parte di te non va in vacanza 😉

  2. ciao Ady
    buongiorno
    anche per me spesso e l’altra parte a decidere… ma non sempre… anche per l’abbigliamento della vita reale alterno il mio look in base al luogo dove sono diretta… chi mi conosce in un modo fatica a riconoscermi vedendomi vestita nell’altro ^______^

  3. per quell’altra cosa che mi facevi notare nel mio blog, credo dipenda dal fatto che è molto pesante perché carico di foto e gadget, cui non so rinunciare… ma succede anche a me con altri blog più pesanti del mio e dipende dal tipo di computer o dalla connessione più o meno veloce.
    per il cursore che va su e giù, basta aspettare che il blog si finisca di caricare perché alla fine di ogni post, come te anche io, ho il link within con le tre immagini del “ti potrebbero anche interessare”

  4. E’ proprio vero,io faccio tutti i giorni i conti con l ‘altra parte di me,quella che a lavorare ci andrebbe col tacco 12 ed i vestiti alla marilyn ahahahah!Sei grande,baci!

  5. Oscar Wilde direbbe: l’unico modo per vincere una tentazione è cedere ad essa. Resisti ed il tuo corpo si ammalerà delle cose che si è vietato, di ciò che le sue leggi hanno reso mostruoso, ed illegale. Il corpo pecca una volta e si libera del peccato, perché l’azione è un modo di purificarsi. Ed allora non rimane che il ricordo del piacere o la delizia di un rimpianto.

    Un sorriso. Antonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shopping Cart
Torna su